The news is by your side.

Vieste/ OGGI L’INAUGURAZIONE DELLA “CORTE DELL’ELITE”

608

Su iniziativa dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Vieste, Questa sera alle ore 20,45 si terrà l’inaugurazione della “Corte dell’Elite” nel cortile interno del Palazzo Comunale. Nell’occasione ci sarà la presentazione della scultura “Cello” dell’artista Domenica Regazzoni, con ritratto critico a cura di Nicola Gentile. Seguirà un concerto del “Panlink Saxophone Quartet”.

—————

LA “CORTE DELL’ELITE”

Il 5 luglio 2006, durante i lavori di scavo per la realizzazione di una vasca antincendio al di sotto del cortile interno del Palazzo Comunale di Vieste, l’operatore del mezzo meccanico impegnato nello scavo si accorse di avere davanti a sé qualcosa di eccezionale. Si trattava di una grande tomba a semicamera collocata a tre metri di profondità e costituita da un’ampia cassa rettangolare con copertura a doppio spiovente. Una scoperta che diede inizio a un vero e proprio intervento di scavo che si prolungò per diversi mesi. Ne emerse che lo stesso tumulo fu adoperato per numerose sepolture in un arco temporale che va dal III al II secolo a.C. Al suo interno si trovavano resti di ben ventisei individui oltre a numerosi reperti e suppellettili che fanno supporre l’appartenenza dei defunti ad una élite garganica. I reperti della tomba, che venne appunto denomina-ta dagli studiosi “Tomba dell’élite” sono oggi esposti presso il Museo Civico Archeologico “Michele Petrone” di Vieste. I lavori di estrapolazione del corredo funebre e dei reperti contenuti nel sepolcro sono stati curati dalla Soprintendenza dei Beni Archeologici di Bari, con la supervisione attenta e scrupolosa della dott. ssa Giovanna Pacilio e dell’ispettore onorario della Soprintendenza Archeologica Giuseppe Ruggieri, prematuramente scomparso, al quale è dedicata la sala conferenze del sopra citato Museo Civico Archeologico.

Depliant-A4


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright