The news is by your side.

GINO LISA/ DOPPIO SOPRALLUOGO: ADP E PROTEZIONE CIVILE. L’AEROPORTO DOVREBBE ESSERE INAUGURATO LA PROSSIMA SETTIMANA

163

Sopralluogo al Gino Lisa ieri mattina, Aeroporti di Pu­glia e la Protezione civile sono tornati in forze nell’aeroporto che dovrebbe riaprire i bat­tenti a breve per mettere a punto le ultime procedure di attivazione dei nuovi collegamenti aerei. Con i due ap­parati il vicepresidente della Regione, Raffaele Piemontese, che ha presenziato a tutte le attività svolte dai tecnici all’interno dell’aerostazione e sul piazzale, rinnovando ideal­mente l’appuntamento con il taglio del nastro, questa volta definitivo (negli auspici dei foggiani) dello scalo finalmen­te rinnovato con la nuova pista da 2mila metri (1780 utiliz­zabili in fase di atterraggio). Significativa anche la pre­senza dei tecnici della Pro­tezione civile, al sopralluogo ha preso parte anche il di­rigente del dipartimento regionale, Mario Lerario. L’in­tenzione di Aeroporti di Pu­glia e della Regione è infatti quella di attivare in simul­tanea sia i voli civili che un presidio di emergenza per i voli antincendio, ripristinan­do all’interno del Gino Lisa il posizionamento dei velivoli antincendio Fire Boss dopo l’allarme scattato a seguito de­gli incendi sul Gargano che hanno richiesto l’invio dei Canadair. Difficile che al Gino Lisa possano essere posizio­nati anche i più prestanti ve­livoli antincendio, considerato che la Protezione civile na­zionale ha collocato i Canadair sul versante tirrenico considerata area a più alto il rischio di incendi boschivi. La pro­vincia di Foggia è tuttavia l’area con la maggior super­ficie boschiva in Puglia per questa ragione fino a qualche anno fa venivano «parcheg­giati» due Fire Boss nel pe­riodo estivo, poi inopinata­mente dirottati in altre zone della regione. Ora il ritorno sia di Fire Boss che la possibile i allocazione dei Canadair fan­no pensare a una brusca virata in corso nei ripensamenti re­gionali. L’aeroporto dovrebbe essere inaugurato la prossima set­timana, in quell’occasione la Regione potrebbe annunciare anche il primo volo civile dal Gino Lisa, quasi certamente il collegamento Foggia-Milano Malpensa. Si vocifera dal pri­mo settembre, ma tutti i det­tagli sono avvolti dal silenzio: ignota la compagnia che ef­fettuerà il collegamento, an­nunci che probabilmente la Regione vorrà riservarsi il giorno del sospirato taglio del nastro.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright