The news is by your side.

Vieste – BLITZ AL MERCATO QUINDICINALE, POLIZIA LOCALE, GUARDIA DI FINANZA E CARABINIERI SEQUESTRANO 1.500 CAPI CONTRAFFATTI

673

Oggi, 27 Settembre 2021 si è svolto a Vieste il mercato quindicinale con numerosi commercianti provenienti da Puglia, Molise e Campania.

Polizia Locale e Guardia di Finanza hanno effettuato una serie di controlli per verificare il rispetto della normativa vigente sui beni posti in vendita.

Nel corso di tali controlli, il personale operante ha proceduto a sequestrare accessori d’abbigliamento recanti marci contraffatti.

Sui luoghi è intervenuto anche personale del servizio rimozione forzata.

Una mattinata molto intensa per uomini e donne in divisa e in borghese che ancora una volta sono riusciti a dare una concreta risposta per contrastare il fenomeno della contraffazione all’interno dell’area adibita a mercato, ove ci sono tantissime persone che acquistano prodotti di ogni genere. Come è facilmente intuibile, i luoghi favoriti per lo smercio dei prodotti contraffatti, sono quelli in cui è maggiore la concentrazione di potenziali acquirenti.

L’esito delle operazioni è stato comunicato tempestivamente al Sindaco del Comune di Vieste Avv. Giuseppe Nobiletti.

E’ importante tenere alta la guardia, spiega il Comandante della Polizia Locale di Vieste. La costante attività di controllo permette di tutelare sia il consumatore sia chi svolge la propria attività seguendo leggi e regolamenti e inoltre fa sì che la situazione non degeneri. Pertanto i controlli continueranno senza sosta.

Ricordiamo sempre che tutta la merce posta in vendita deve avere una etichetta in lingua italiana ed inoltre, per assicuriamoci sempre che oggetti come giocattoli, materiale elettrico, occhiali da sole ed altro abbiano la marcatura CE che indica la conformità del prodotto alla normativa europea.

E’ doveroso ringraziare, continua il Comandante della Polizia Locale di Vieste, tutte le testate giornalistiche anche on-line, radio e televisione grazie a cui stiamo facendo una capillare attività di informazione, spiegando i rischi che comporta l’acquisto di oggetti falsificati. L’obiettivo di tale capillare attività di informazione è duplice, da un lato si cerca di prevenire l’incauto acquisto da parte di cittadini e turisti, salvaguardando gli stessi da onerose sanzioni e dall’altro è doveroso sottolineare che l’azione sui potenziali clienti riduce la domanda di oggetti falsi e quindi anche l’offerta.

Il Comandante della Polizia Locale di Vieste

Comm. Capo Avv. Caterina CIUFFREDA


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright