The news is by your side.

STRADA REGIONALE 1 “POGGIO IMPERIALE – CANDELA”: SOTTOSCRITTO IL CONTRATTO PER LA PROGETTAZIONE

169

Dopo l’espletamento della gara è stato sottoscritto, a Palazzo Dogana,  il contratto per la progettazione della Strada Regionale 1 “Poggio Imperiale – Candela”. Il tratto oggetto d’intervento va dallo svincolo con la S.P. 110, presso l’abitato di Radogna, all’innesto sulla S.S. 16, in prossimità dell’abitato di Ripalta. Il tracciato della SR 1, al netto dei tratti già realizzati, è di circa 83 km. 
Il contratto è stato stipulato con l’operatore economico che si è aggiudicato il suddetto servizio, R.T. RPA S.r.l. (mandataria), TPS PRO S.R.L., IRIDE S.r.l., 3TI PROGETTI ITALIA – INGEGNERIA INTEGRATA S.P.A., STUDIO DI INGEGNERIA CAVALIERE E ASSOCIATI, F&P PROGETTI ING. ALFREDO FERRANDINO & ARCH. CARLA MARIA ANTONIETTA PACIELLO ASSOCIATI, MATILDI + PARTNERS STUDIO ASSOCIATO DI INGEGNERIA CIVILE (mandanti). Il primo step prevede la consegna del Documento di fattibilità delle alternative progettuali nel termine di 120 giorni, con il coinvolgimento della Regione Puglia,  delle amministrazioni comunali dei Comuni dei Monti Dauni e di tutti i soggetti che vorranno fornire un contributo di idee per il miglioramento del progetto.
L’intervento in progetto riguarda il completamento della SR 1 “Pedesubappenninica” finalizzato al miglioramento della connettività dell’area del Subappennino Dauno, attraverso la messa a sistema delle realtà territoriali e socioeconomiche che la compongono.
Il Presidente della Provincia, Nicola Gatta, ha ribadito che la “nuova SR.1” dovrà essere moderna, sia sotto il profilo della concezione infrastrutturale che del ricorso a tecnologie d’avanguardia; dovrà essere integrata nel paesaggio e dovrà configurarsi come corridoio multimodale, agevolando un efficiente funzionamento del trasporto pubblico locale e la mobilità ciclistica e, infine, dovrà essere strutturata in maniera che venga utilizzata come dorsale di comunicazione multifunzionale da parte della collettività e con un’efficiente manutenzione preventiva e di emergenza in caso di eventi sismici o di dissesto idrogeologico. E’ un obiettivo ambizioso che si può raggiungere con l’unità di tutti i soggetti coinvolti. Il Presidente Gatta ha proseguito affermando: “Adesso il nostro impegno deve essere indirizzato al reperimento della provvista finanziaria per realizzare l’opera. A tal proposito chiederò al Governo e alla Regione Puglia che il completamento della Strada Regionale n. 1 “Poggio Imperiale – Candela”, sia finanziato e il PNRR potrebbe essere una occasione propizia, poiché, è un opera a servizio delle Aree interne, necessaria per lo sviluppo della regione e per favorire l’accessibilità e gli interscambi economici in un area che deve uscire dalla marginalità per essere proiettata in un futuro di sviluppo economico e sociale”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright