The news is by your side.

I 18ENNI VOTERANNO PER IL SENATO: ORA E’ LEGGE

102

Il presidente della Re­pubblica, Sergio Mattarella, ha promulgato la legge di riforma costituzionale che prevede il voto ai diciot­tenni per il Senato. È il sito del Quirinale a specificare che si tratta della modifica all’art. 58 della Costituzio­ne, in materia di elettorato per l’elezione del Senato della Repubblica, approva­ta a luglio da Palazzo Mada­ma. La riforma estende l’elettorato attivo a partire dai 18 anni, come già per la Camera, rispetto all’età di 25 anni attualmente previ­sta. Se l’età per eleggere i se­natori si abbassa, resta in­variata quella per essere eletti a palazzo Madama.

La regola per diventare se­natori dunque non cam­bia: per essere candidati ed eventualmente eletti l’età minima richiesta rimane di 40 anni. L’effetto della mo­difica è quello di rendere le due Camere ancora più uguali sul piano della con­formazione costituzionale, avendo già le stesse funzio­ni ed ora anche lo stesso elettorato attivo.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright