The news is by your side.

S. GIOVANNI ROTONDO/ ADDIO A FRATE GERARDO E’ STATO IL DELEGATO PROCURATORE PER LA COSTRUZIONE DELLA NUOVA CHIESA A S. PIO

194

Dopo un lungo periodo di sofferenza, acutizzatasi da qualche mese e aggravatasi negli ultimi giorni, ha termi­nato il suo cammino terreno fr. Gerardo Saldutto, il cui nome resterà alla storia per essere stato il delegato e procurato­re speciale per la costruzione della nuova chiesa di San Pio da Pietrelcina e delle opere annesse, realizzate a San Gio­vanni Rotondo su progetto di Renzo Piano e con la consulen­za liturgica di mons. Crispino Valenziano. Nato il 22 febbraio 1943 da Mattia e Imperatrice Conte a Deliceto, un piccolo co­mune del Subappennino Dauno meridionale da cui sono sca­turite diverse vocazioni cap­puccine, sentì fin da ragazzo la chiamata alla vita religiosa. Vestì l’abito di san Francesco il 30 agosto 1959, assumendo il nuovo nome di Onofrio (per poi riprendere quello di Battesi­mo il 27 gennaio 1971).

Si legò temporaneamente con i voti all’Ordine dei Frati Minori Cap­puccini il 4 settembre 1960 e in perpetuo il 6 dicembre 1964. Dopo l’ordinazione sacerdota­le, ricevuta a Campobasso il 28 gennaio 1968 da mons. Pietro Santoro, vescovo ausiliare di Trivento, continuò gli studi fre­quentando un corso di Pastora­le a Firenze e poi conseguendo prima la licenza (1972) e poi il dottorato (1974) in Storia della Chiesa presso la Pontificia Uni­versità Gregoriana di Roma, quindi la laurea in Lingue stra­niere all’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”.

Tra i numerosi incarichi svolti, oltre a quello di responsabile per la costruzione della nuova chiesa, ci sono stati quelli di: presiden­te della Commissione per l’VIII centenario della nascita di san Francesco, economo provincia­le, rappresentante legale della Provincia religiosa, presidente della Commissione interna dei frati per la beatificazione di Padre Pio, vice presidente della Commissione interna dei frati per la canonizzazione di Padre Pio e direttore della rivista Pie­trelcina. La terra di Padre Pio. Il peggioramento delle sue condizioni di salute hanno in­

dotto i suoi superiori a ricove­rarlo, a partire dal 30 novem­bre 2019, presso l’infermeria provinciale a San Giovanni Rotondo. Un ulteriore aggra­vamento ha reso necessario il suo trasferimento all’ospedale “Casa Sollievo della Sofferen­za”, dove è morto. Oltre alla grande chiesa intitolata al Santo, fr. Gerardo lascia ai devoti di Padre Pio tre libri: Un tormentato settennio (1918-1925) nella vita di Padre Pio da Pietrelcina (1974, sin­tesi della sua tesi di dottorato conseguito presso la facoltà di Storia della Chiesa della Pon­tificia Università Gregoriana); Il cammino di Padre Pio. La ricchezza spirituale del frate di Pietrelcina raccontata dai suoi confratelli (2000, Piemme) e Bella come il paradiso grande dome il mare.

Il meraviglioso diario della chiesa di San Pio (2011, Edizioni Padre Pio da Pietrelcina). I funerali si svol­geranno oggi, alle ore 11,30, proprio nella chiesa di San Pio da Pietrelcina, fortemente vo­luta da fr. Gerardo, e saranno trasmessi in diretta da Padre Pio Tv.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright