The news is by your side.

MONTE S. ANGELO/ INDENNITÀ DI CARICA E COSTO RACCOLTA RIFIUTI, DUE PROMESSE DISATTESE DAL SINDACO D’ARIENZO E DALL’ASSESSORE RIGNANESE

80

Quando era all’opposizione, il Gruppo del PD, soprattutto l’attuale Assessore Generoso Rignanese, dichiarava di avere per ogni cosa una soluzione.

In particolare, per ridurre le spese a carico del Bilancio comunale, Rignanese proponeva all’allora Amministrazione di Iasio di azzerare le indennità di funzione per gli amministratori comunali.

Per rendere più leggera la tassa per la raccolta dei rifiuti urbani, avanzava la richiesta di ridurre il costo del servizio.

Due proposte che avrebbero attuato, allorquando il PD sarebbe diventato forza di maggioranza, conquistando il governo della Città.

Il PD sta amministrando Monte Sant’Angelo da giugno 2017, ma queste due promesse sono state dimenticate e disattese.

Infatti, l’indennità di funzione del Sindaco, del Presidente del Consiglio e degli Assessori Comunali non solo non è stata azzerata, ma addirittura è diventata più onerosa per il bilancio comunale e, quindi, per i cittadini.

La stessa sorte ha avuto l’impegno del PD a ridurre la tassa per la raccolta dei rifiuti urbani. Infatti, essa è stata aumentata del 30%, poiché non è stato ridotto il costo del servizio. Anzi, il costo futuro del servizio deliberato dall’Amministrazione d’Arienzo, che ammonterà a 2.431.794 euro all’anno è più gravoso di quello del contratto di servizio scaduto a settembre 2020.

Questi due temi sono la conferma che in questi cinque anni la nostra Città è stata amministrata da soggetti inaffidabili, impastati di demagogia quando sono all’opposizione e “smemorati” quando sono in maggioranza.

La gente di Monte non ha la memoria corta e al momento giusto saprà esprimere il proprio severo giudizio!

 La Rinascita Possibile


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright