The news is by your side.

COVID IN PUGLIA FUORI CONTROLLO. IL MATEMATICO SEBASTIANI: «IN TUTTA LA REGIONE UN BRUSCO AUMENTO»

224

La Puglia è interessata da «un brusco e grande aumento dell’incidenza» dell’epidemia da Covid. È quanto emerge dall’analisi del matematico Giovanni Sebastiani dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo M.Picone del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), basate sulle differenze settimanali della curva dell’incidenza dei positivi totali nelle 107 province. Una situazione che riguarda anche Liguria e Marche, sempre secondo l’analisi dei dati compiuta dal matematico. Ma a far riflettere è il fatto che la Puglia sia stata «già stata coinvolta con quattro province nella suddetta crescita esponenziale con tempi di raddoppio piccoli».

Secondo Sebastiani, l’epidemia segue andamenti diversi nelle province italiane, sette delle quali sono al picco e 28 lo hanno già raggiunto, mentre in 40 si registra una crescita frenata; in altre 13 province si rileva ancora una crescita di tipo lineare e in 19 l’incidenza è rapidamente aumentata.

Tra queste ci sono tutte e sei le province pugliesi (insieme a quelle di Avellino, Napoli, Piacenza, Genova, Imperia, La Spezia, Savona, Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino e al Sud Sardegna). Hanno già raggiunto il picco, invece, diverse province di Toscana e Umbria, insieme ad alcune di Lombardia e Abruzzo, che sono attualmente al picco. L’analisi del matematico indica, infine, che «40 province sono in crescita frenata, mentre per altre 13 province la crescita è lineare».

corrieremezzogiorno


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright