The news is by your side.

COLDIRETTI PUGLIA/ FORMAGGIO E OLIO IN PEGNO PER PRESTITI

137

“Non solo oro e gioielli, con la crisi anche vini, formaggi e oh extravergine di alta qualità’ possono essere dati in pegno in cambio di prestiti”.

E’ quanto afferma Coldiretti Puglia, in relazione alla misura del “pegno rotativo” sui prodotti agricoli e alimentari a denominazione d’origine protetta e a indicazione geografica protetta (Dop/Igp) introdotta dal decreto “Cura Italia”, un provvedimento necessario al sostegno dell’agroalimentare, duramente colpito dall’emergenza Covid.

La Puglia vanta 5 oli extravergine di oliva Dop e l’Igp Olio di Puglia, 4 formaggi Dop e 1 Igp, oltre a 38 vini Doc/Igp che generano un valore di oltre 439 milioni di euro, secondo i dati dell’Osservatorio Ismea-Quali-vita e Origin Italia.

“Si tratta – come sottolinea la Coldiretti regionale – di un tesoro diffuso particolarmente apprezzato a livello internazionale che fa gola anche alle banche interessate ad investire nella qualità’ e nel valore del Made in Italy.

Le specialità’ alimentari – spiega ancora la Coldiretti regionale – possono essere date in pegno, a decorrere dal giorno in cui sono collocate nei locali di produzione o stagionatura o immagazzinamento in cambio di prestiti che vengono incassati mantenendo la proprietà del prodotto, che può essere sostituito senza ulteriori stipulazioni.

Una forma di finanziamento innovativa particolarmente adatta – precisa la Coldiretti Puglia – per alimenti che chiedono tempo per completare il ciclo produttivo come ad esempio l’invecchiamento dei vini e la produzione di oli extravergine di oliva”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright