The news is by your side.

MONTE S. ANGELO SCENDE IN PIAZZA E DICE NO ALLA MAFIA

112

Undici colpi di tamburo seguiti da applausi scroscianti per ricordare gli altrettanti attentati dinamitardi che dall’inizio dell’anno hanno colpito commercianti e rappresentanti delle istituzioni in Capitanata.

Così Monte Sant’Angelo ha voluto rispondere alla criminalità qualche giorno dopo l’episodio di cronaca ai danni dell’assessore al Bilancio, Generoso Rignanese. Ieri mattina a sfidare la mafia e il gelo polare c’erano cittadini, imprenditori, commercianti e rappresentanti di associazioni. Con loro anche l’arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, Padre Franco Moscone. “La Chiesa c’è e chiede sempre di denunciare l’illegalità”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright