The news is by your side.

ASILI NIDO/ GATTA (FI) E PERRINI (FDI) INTERROGANO LA GIUNTA: “BASTA RITARDI DELLA REGIONE, GIUNTA DIA CERTEZZE A FAMIGLIE E OPERATORI” 

60

“Siamo a giugno, l’anno educativo inizierà a settembre e ancora non c’è traccia dell’avviso pubblico per i voucher educativi. Ci? significa che migliaia di famiglie non sanno ancora a chi affideranno i loro figli dal primo settembre, con gravi problemi di organizzazione quotidiana, e migliaia di dipendenti temono per il loro posto di lavoro.

E’ per questo che abbiamo depositato, assieme ad altri colleghi, un’interrogazione diretta al presidente Emiliano: c’è il rischio, infatti, che i ritardi della Regione inneschino una vera e propria bomba sociale. 

Le strutture per la prima infanzia accreditate (asili nido, sezioni primavera e centri ludici per la prima infanzia) sono circa trecento, le famiglie che usufruiscono del buono servizio nella nostra Regione sono circa ottomila l’anno e la maggior parte di esse versa in condizioni economiche particolarmente difficili. I voucher consentono alle fasce meno abbienti di accedere a servizi fondamentali, che permettono di conciliare i tempi di vita con le esigenze lavorative dei genitori.

Ma non solo: dei circa 2.500 addetti al servizio, circa il 95% sono donne e un’eventuale chiusura dei centri, con conseguenti licenziamenti, inciderebbe significativamente sull’occupazione femminile. Allora, al di là di facili proclami che stiamo leggendo in queste ore, chiediamo al presidente della Giunta di fare chiarezza e dare un quadro certo a famiglie e operatori che, a causa dell’inedia regionale, vivono un momento di grande preoccupazione”.

Nota dei consiglieri regionali Giandiego Gatta (Forza Italia) e Renato Perrini (Fratelli d’Italia).


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright