The news is by your side.

“VADO AL LAVORO”. ERA CON L’AMANTE A VIESTE IN UN HOTEL. BOOM DI TRADIMENTI, OCCHIO AGLI 007

1.715

Esplosione di richieste di intervento alle agenzie di investigazione: più 25 per cento nel corso dell’estate “Ma oggi con le tecnologie facciamo molta meno fatica a scoprire le scappatelle di mogli e mariti

“Amore, vado via quattro giorni per una convention di lavoro fuori città”. Peccato che il “lavoro” però prevedesse una folta chioma bionda e un nome femminile. Il marito in questione, infatti, è stato ritrovato qualche giorno dopo a Vieste a soggiornare in un albergo di lusso assieme alla sua amante conosciuta sul posto di lavoro.

A scoprire il tradimento in atto è stata l’agenzia investigativa ‘L’indagine’ di Pesaro, attiva sul territorio da oltre 10 anni, che ha poi riportato alla propria cliente la brutta notizia. Questa, però, è solo una delle tante storie che balzano in città. È infatti stato riportato, proprio da parte delle stesse agenzie, che nei periodi più caldi dell’anno a scaldarsi non sono solo le temperature. Le richieste alle agenzie per scovare tradimenti aumentano del 25% durante l’estate e “possiamo dire che 6 partner su 10 hanno tradito il proprio il coniuge”, affermano da ‘Abax Investigazioni’, agenzia attiva su Fano e Rimini.

“La fede al dito, simbolo del matrimonio, a volte diventa un condizionamento troppo forte per chi vuole sentirsi libero di interagire con gli altri – spiega la responsabile Francesca Frontaloni -. Uno dei segnali più espliciti che qualcosa non va con il partner è accorgersi che luilei la toglie in certe occasioni o ritrovarla riposta in qualche cassetto remoto. La nostra lunga esperienza investigativa consiglia di non trascurare questi segnali ma agire rivolgendosi ad esperti per un’indagine. Il post pandemia – aggiunge – ha portato un aumento del desiderio di evasione e trasgressione, non solo virtuale, e le statistiche ci dimostrano che gli italiani sono ai primi posti quando parliamo di tradimenti”.

I luoghi più utilizzati per gli incontri clandestini e le scappatelle amorose rimangono le auto e i grandi parcheggi appartati, è li che il più delle volte, come confermato anche da Pietro Berardi dell’agenzia ‘Pj Investigation’, vengono pizzicati i partner che tradiscono tra una pausa pranzo e l’altra. È invece “sul luogo di lavoro o anche nei contesti sportivi, come le palestre, che nascono queste storie – continua Berardi – che poi d’estate subiscono sempre un’importante impennata con l’arrivo delle ferie e di maggiori contesti per fare nuove conoscenze”.

La caccia al traditore che le agenzie mettono in atto ha poi tempistiche svariate: “A volte ci mettiamo veramente poco a scoprire di qualche tradimento – dice Holmer Bartoccioni dell’agenzia ‘L’indagine’ –, altre volte sono più bravi e l’investigazione si allunga ma in generale con le nuove tecnologie di oggi è difficile farla franca”.

Sembrerebbe quindi, stando alle parole degli esperti del mestiere, quasi impossibile non essere colti in fragrante proprio per via delle tecnologie come i gps di supporto ai pedinamenti o i localizzatori satellitari usati quotidianamente dalle agenzie. “Noi entriamo in gioco – conclude Frontaloni di Abax – anche come contributo decisivo attraverso un’indagine mirata per far chiarezza e procurare prove valide in un giudizio di separazione che deve affrontare situazioni controverse”.

Ilrestodelcarlino


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright