The news is by your side.

A MONTE SANT’ANGELO, SULLE SCALE DI VIA MARALDO (IN VIA GARIBALDI), ALLE ORE 19.00 DEL 16  AGOSTO, AD APRIRE LA RASSEGNA “UNA SCALINATA DI LIBRI”  DI GREEN CAVE E DEL COMUNE, SARÀ  “UN MILANESE DI PUGLIA” DI MATTEO RIVINO (ANDREA PACILLI EDITORE). 

457

Dialogherà con l’autore  Pasquale Coccia, montanaro “trapiantato”  a Milano.

Come preannuncia Rivino in un post su FB, iI suo romanzo è, a tutti gli effetti, un ringraziamento a Milano, città d’elezione che lo fatto diventare quello che è. 

E’ il racconto di un giovane che lascia la Puglia per recarsi Milano: vi trova lavoro, amore coronato dal matrimonio, si immerge a poco a poco nella nuova realtà, ne assorbe lo spirito, ne diventa parte. Ma non dimentica la terra d’origine,  è un milanese di Puglia.

Matteo Rivino, nato a Monte Sant’Angelo, vive dal 1961 a Milano, dove ha trascorso l’intera vita lavorativa come dirigente di aziende industriali. Attaccatissimo al suo paese d’origine Monte Sant’Angelo, vi torna ogni anno, puntualmente, per le vacanze estive. Ha pubblicato romanzi storici e d’attualità, ma anche la storia della sua azienda milanese. Nel 2007, in collaborazione con Francesco Corbellini, ex presidente dell’ENEL, ha scritto, per la Sestante Edizioni di Bergamo, un volume dedicato alla vita della società GIE (Gruppo Industrie Elettromeccaniche per impianti all’estero SPA), di cui è stato dirigente per 25 anni. Il Gruppo, con sede a Milano, è stato ai vertici mondiali nel campo dei grandi impianti di produzione e distribuzione di energia elettrica. Come scrive in prefazione Luigi Iperti “la storia del GIE è un capitolo importante della storia dell’impiantistica italiana ed in particolare di quella storia, che ancora non è stata scritta, se non per occasionali capitoli, del lavoro appassionato di ingegneri, tecnici ed operai che hanno speso i loro anni migliori in giro per il mondo per contribuire a creare, attraverso gli impianti produttivi da loro costruiti, nuovi strumenti di progresso economico e sociale”. Il gruppo GIE era costituito da Ansaldo di Genova, Breda termomeccanica di Milano, Ercole Marelli & C. di Milano, Franco Tosi di Milano, Industrie elettriche di Legnano di Legnano, Italtrafo di Napoli, Magrini Galileo di Bergamo e Riva Calzoni di Milano.


Teresa M. Rauzino 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright