The news is by your side.

PUGLIA/ LA FRONTIERA È L’EOLICO IN MARE. TRE PROGETTI DELLA HOPE: L’ULTIMO È DAVANTI A VIESTE. (2)

302

Il sindaco Nobiletti: “sempre meglio le pale delle trivelle”

Il sindaco di Vieste tiene a precisarlo: «L’impianto sarà oltre le sedici miglia e da Vieste non sarà visibile a occhio nudo, anche perché il parco off shore riguarderà più Manfredonia e la parte più a sud del Golfo che il no­stro territorio».

Giuseppe Nobiletti poi evi­denzia: «Per quanto mi ri­guarda sempre meglio le pale delle trivelle. Bisogna entra­re in un’ottica di sostenibilità della produzione di energia e quindi adeguare anche i pro­cessi autorizzativi.

Non è più pensabile che, ad esempio, la soprintendenza possa bloccare richieste di aziende e di privati che vogliono andare verso processi di produzione dell’energia con propri im­pianti», poi il primo cittadino di Vieste evidenzia: «Occor­re anche pensare a una sorta di ristoro per i Comuni e i cittadini che si “sacrificano” ad avere il paesaggio modi­ficato dagli impianti eolici o fotovoltaici».

Un tema che, assicura Nobiletti, sarà cer­tamente al centro dei pros­simi incontri con la società che ha intenzione di realiz­zare il parco eolico off shore in mezzo al mare.

f.s.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright