The news is by your side.

LA MARCIA DEI 400 VOLONTARI DELLA PROTEZIONE CIVILE DA TUTTA ITALIA. A VIESTE IL 7° RADUNO NAZIONALE ESTIVO

123

Una grande e colorata sfi­lata, sul lungomare Europa a Viest, ha dato formalmente il via al 7° Raduno Nazionale Estivo della Protezione Civile, che si svolge a Pugnochiuso, fino al 24 settem­bre. Circa 400 volontari, con le loro delegazioni regionali provenienti da Abruzzo, Emi­lia Romagna, Toscana, Liguria, Umbria, Piemonte e Veneto, hanno marciato fino ai giardi­ni di Marina Piccola, sempre a Vieste, dove c’è stato il saluto delle autorità.

“Questa della protezione civile – ha detto il presidente della Regione Puglia – è un’u­nica grande comunità che rap­presenta l’Italia ed è un simbo­lo di efficienza di generosità e di altruismo come ce ne sono pochi nel nostro paese”.

Il presidente del Comitato Regionale Pugliese per la Pro­tezione Civile ha tracciato un bilancio delle attività svolta nell’ultimo anno e mezzo: “In questi mesi di lavoro abbia­mo rafforzato e potenziato la cooperazione con l’Albania, investito sulla sensibilizzazio­ne verso i giovani e le scuole, implementato il progetto Si­napsi per la realizzazione di una piattaforma unica dei pia­ni comunali di Protezione Ci­vile, dato vita ai “Presidi logi­stici operativi territoriali” con le prime sedi già inaugurate e cosi via”.

L’ultimo Raduno Nazio­nale si era svolto a Monopoli nel 2019. “Riprendiamo dopo due anni terribili a causa della pandemia – ha detto il Dirigen­te della Protezione Civile della Puglia Nicola Lopane – questo evento contribuisce a ricono­scere il valore del volontariato

e del sistema della Protezione Civile e ci ritroviamo qui a Vie­ste con lo stesso spirito con cui si aprì il primo raduno”.

Alla giornata inaugurale hanno preso parte, tra gli altri, anche il coordinatore provin­ciale dei volontari di Foggia Matteo Perillo, i sindaci di Vieste e altri comuni del terri­torio.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright