The news is by your side.

I MEDICI DI BASE SUL PIEDE DI GUERRA. “ANCHE IN CAPITANATA C’È LA FUGA SIA DAGLI OSPEDALI CHE DAL TERRITORIO”

209

I medici di medicina generale di nuovo sul piede di guerra. Le rassicurazioni del Governo centrale che ha prorogato di un anno la ricetta elettronica non soddisfa affatto. “Non siamo per niente soddisfatti. La misura della ricetta elettronica  – afferma il presidente dell’Ordine di Foggia, Pierluigi De Paolis – che tuttavia è stata prorogata per un altro anno, rientra in una vicenda ben più grande che è quella del funzionamento del fascicolo sanitario elettronico. Ogni cittadino attraverso la propria tessera sanitaria può essere seguito nella sua storia clinica da tutti, non solo dal proprio medico, ma anche dai reparti ospedalieri e dai pronto soccorso. Noi chiediamo l’introduzione del fascicolo sanitario elettronico. La proroga della ricetta elettronica è il solito panno caldo, noi invece vogliamo la terapia completa, ovvero il fascicolo sanitario elettronico per tutti”. Altri problemi che si presentano ad inizio anno? “Oggi il problema principale è la carenza dei medici, anche in Capitanata assistiamo alla fuga sia dagli ospedali che dal territorio”.

E ancora: “Le carenze di personale sono ormai drammatiche e non limitate ai pronto soccorso, investono tutto il sistema sanitario regionale. Le prime conseguenze ovviamente si notano nell’emergenza urgenza, ma il problema è generalizzato: abbiamo a che fare con una fragilità strutturale che investe tutto il servizio sanitario e mette a rischio proprio la capacità della sanità pubblica di offrire assistenza ai cittadini”. Poi influenza e covid, temi sempre all’ordine del giorno: “L’influenza ha anticipato il suo arrivo. Anche nel Foggiano ci sono moltissimi casi di una brutta influenza che si presenta con una febbre molto alta con sintomi molto più rilevanti rispetto a quelli del covid, covid che purtroppo viaggia sommerso. I consigli? Vaccinarsi, vaccinarsi, vaccinarsi. Sia contro l’influenza che contro il covid. È molto importante perché il vaccino disponibile oggi è molto efficace che protegge di più rispetto a quello precedente”.

saverio serlenga


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright