The news is by your side.

PREZZI FIENO ALLE STELLE, SUL GARGANO RISCHIO CHIUSURA AZIENDE. “NON SAPPIAMO COSA FAR MANGIARE AGLI ANIMALI”

175

Dopo gasolio, gas e luce, aumentano i costi di mangimi e soprattutto di paglia e foraggio. Il comparto zootecnico del Gargano è in ginocchio e più di una azienda agricola è a rischio chiusura. “Non sappiamo fino a quando riusciremo a reggere. Adesso la situazione è estremamente drammatica”. È una tempesta perfetta quella che si sta abbattendo sulle stalle del Gargano già profondamente martoriate da mesi. “Non sappiamo più cosa dare da mangiare ai nostri animali – racconta a Lorenzo Prencipe, allevatore di Monte Sant’Angelo -, il fieno non se ne trova più e quel poco che riusciamo a reperire ce lo fanno pagare a peso d’oro. Siamo costretti a mettere a dieta mucche e pecore. Andiamo avanti con i pascoli, ma non basta. Siamo disperati, non ce la facciamo più. Se lo Stato non interviene per noi è la fine. Di questo passo molte aziende chiuderanno”.

La CIA, Confederazione Italiana Agricoltori lancia l’ennesimo allarme, ma al momento nessuna risposta concreta dal Governo. “Dopo un brutto 2022 – aggiunge Leonardo Santucci – il nuovo anno è iniziato ancora peggio. Il clima pazzo degli ultimi mesi, insieme ai continui aumenti delle materie prime stanno distruggendo l’economia agricola e zootecnica del Gargano . Non si trova più foraggio, scarseggia il mangime e chi ha le scorte specula. Non si può pagare un quintale di fieno 37 euro quando fino allo scorso anno costava massimo 20-22 euro”.

saverio serlenga


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright