Articoli filtrati per data: Martedì, 02 Luglio 2019 - Rete Gargano

"Quando qualcuno racconta che la Regione Puglia ha chiuso alcuni ospedali dice semplicemente delle sciocchezze. Li abbiamo riclassificati, utilizzandoli per delle funzioni essenziali". E' il commento del presidente Michele Emiliano a margine della conferenza stampa tenutasi a Monte S.Angelo in occasione dellinaugurazione del PTA. La sanità è un tema sempre caldo dalle nostre parti, e Michele Emiliano cerca di fare chiarezza sulle tante voci che circolano, soprattutto quando si avvicinano le competizioni elettorali. "Foggia è l'unica provincia dove io non ho riconvertito nessun ospedale, alcuni come Monte, Torremaggiore e San Marco erano stati chiusi prima e la mia Giunta li ha riconvertiti e riaperti". E a chi chiede lumi sul futuro dell'ospedale di Manfredonia, Emiliano risponde con determinazione: "Scrivetelo a caratteri cubitali: l'ospedale di Manfredonia non può chiudere perchè lo prevede il piano di riordino. Tutti  i cretini che sostengono che un ospedale senza personale chiuderà dicono delle cretinate. Ripeto, lo prevede il Piano. L'ASL deve provvedere a inserire il personale altrimenti sarò costretto a licenziare il direttore generale. Purtroppo - aggiunge Emiliano - Manfredonia è una città dove le cose bisogna ripeterle più volte, e io lo ripeto ulteriormente: l'ospedale non chiude, chiaro?"

Pubblicato in Notizie

 

“Giornate come queste sono di festa. Mettiamo a segno un risultato importante  e siamo già pronti a ripartire e a rimetterci al lavoro”.

Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano questo pomeriggio inaugurando, insieme all’assessore Raffaele Piemontese, al direttore generale della ASL di Foggia Vito Piazzolla, al sindaco Pierpaolo D’Arienzo, il Presidio Territoriale di Assistenza (P.T.A.) di Monte Sant’Angelo, attivato secondo le indicazioni previste dal Regolamento regionale sui Presidi Territoriali di Assistenza. 

“Con il nostro piano di riordino non abbiamo chiuso nessun ospedale - ha spiegato Emiliano - per legge in alcuni casi cambiano nome: sono delle residenze per lungodegenze o per la riabilitazione, sempre al servizio della comunità.

Chi racconta che abbiamo chiuso gli ospedali, dice delle sciocchezze.

Li abbiamo riclassificati utilizzandoli per funzioni che sono essenziali: ad esempio, per quando qualcuno subisce un'operazione pesante e che ha bisogno di una struttura dove è meglio assistito, a costi inferiori e più vicino a casa per seguire la convalescenza in modo adeguato.

La stessa cosa per chi purtroppo ha bisogno per cronicità di stare in ospedale per lunghi periodi di tempo. Strutture come questa servono a questo”.

“Il mio orgoglio - ha detto Piemontese - non è legato solo alle mie origini, ma all’esperienza diretta di quanta sofferenza ha attraversato la comunità di Monte Sant’Angelo per la profonda  trasformazione che ha subito il sistema sanitario: oggi posso dire che, con coscienza e responsabilità, abbiamo potenziato i servizi che più sono utili ai cittadini, i quali 6 volte su 10 soffrono di malattie croniche o necessità di lungodegenza”.

Per il direttore Piazzolla "Si sta avverando il disegno di trasformazione degli ospedali a cui anche io ho lavorato. I PTA offrono  servizi diversi a supporto dei cittadini cronici, fragili, che in questa provincia sono il 38 per cento della popolazione.

Stiamo disegnando la storia del cambiamento dell'assistenza, della cura e dell'accoglienza delle persone.  Ringrazio i miei collaboratori per il lavoro egregio che hanno fatto. Sono onorato di fare parte di questa squadra che si è spesa per dare il meglio. Questo è il cuore, la passione della nostra ASL".

Per Pierpaolo d’Arienzo, sindaco di Monte Sant’Angelo: “con l’inaugurazione del nostro Presidio territoriale assistenziale si è aggiunto un importante tassello all’offerta complessiva socio-sanitaria a disposizione della cittadinanza e del territorio circostante. Una trasformazione che all’inizio è stata dolorosa ma che alla fine ha prodotto i suoi frutti e che ci consegna una sanità vicina alla cittadinanza, una sanità e dei servizi all’altezza e adeguati ai bisogni della nostra comunità”.

Il PTA di Monte Sant’Angelo, cui afferiscono anche i comuni di Manfredonia, Mattinata e Zapponeta, presenta una molteplice gamma di servizi già operativi (vedi scheda). Ad essi si aggiunge la RSA R1, inaugurata contestualmente dal Presidente Emiliano nel pomeriggio. 

Si tratta di una Unità di Cura Residenziale per pazienti in condizioni cliniche gravi e gravissime, dotata di 20 posti letto con annessa palestra per la riabilitazione motoria.

Il Presidente Emiliano, il Direttore Generale Piazzolla e il sindaco Pierpaolo D’Arienzo hanno inoltre firmato anche il “Protocollo di organizzazione e funzionamento del Presidio Territoriale di Assistenza di Monte Sant’Angelo”. 

Pubblicato in Notizie

E’ tornato operativo il Numero Verde della Regione Puglia 800-894-500 per segnalare reati ambientali a tutela di mare e coste pugliesi. Il Numero Verde consolida l’obiettivo di estendere la rete di protezione del nostro mare, mobilitando anche i semplici cittadini che, anche solo con una fotografia fatta con il cellulare, possono fare da sentinelle contro abusi edilizi, situazioni di emergenza, incendi, casi di inquinamento di aria, acqua e suolo”. Il servizio è operativo sette giorni su sette, dalle ore 9:30 alle 18:30, fino a domenica 15 settembre.

Pubblicato in Ambiente
I mirati e serrati controlli che i  militari della Tenenza di Vieste stanno esprimendo sul territorio, notevolmente rinforzati per l’inizio della stagione estiva, hanno permesso di arrestare uno spacciatore che nascondeva cocaina nella sua abitazione.
I Carabinieri, dopo ed aver elaborato alcune informazioni che avevano raccolto sul territorio durante i normali servizi di pattugliamento ed aver individuato l’abitazione dello spacciatore, hanno predisposto un servizio specifico per verificare l’attendibilità della notizia, anche nella considerazione che il soggetto non era ancora noto ai militari quale spacciatore di droga. 
Avuta quindi certezza e riscontro della fondatezza della notizia, i Carabinieri hanno fatto irruzione nell’abitazione e, dopo una meticolosa perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto, occultate all’interno della macchinetta del caffè, diverse dosi di cocaina, tutte confezionate e pronte per lo spaccio al minuto. 
L’uomo, R.N. viestano del ’59, è stato trovato in possesso di materiale utile per il confezionamento dello stupefacente e della somma contante di oltre 200 euro, verosimile provento dell’attività delittuosa.       
Tale operazione di servizio, insieme ad altre segnalazioni per uso di stupefacenti, messe a segno sempre dai Carabinieri di Vieste,  è di particolare importanza per monitorare il fenomeno del consumo e dello spaccio di droghe che, tendenzialmente,  subisce purtroppo notevoli incrementi nel periodo estivo. 
Pubblicato in Notizie

Il futuro del turismo balneare in Italia deve puntare su tre fattori: l’interconnessione tra green e blue economy, l’innovazione tecnologica dei servizi offerti e il crocierismo internazionale. E’ questa la ricetta di Federbalneari Italia per i rilancio e la valorizzazione del turismo balneare in Italia che, come già prospettato da alcune ricerche, rischia di vedere un lieve calo di presenze "stanziali" rispetto al 2018. "Offerta turistica integrata, qualità dei servizi e sostenibilità ambientale: sono questi gli elementi cardine per il rilancio delle nostre coste. Se pensiamo ai concetti di blue economy e di green economy in un’ottica sinergica, dove l’offerta turistica costiera si combina a quella del territorio, riusciamo a capire quale sarà il futuro di questo sistema che oggi è in grande difficoltà perché, come dice anche Banca d’Italia, le piccole imprese, come quelle costiere, sono difficili da sostenere. Il modello aggregato che guarda all’ambiente ma guarda anche all’economia del mare credo sia, quindi, imprescindibile per assicurare lo sviluppo e la valorizzazione del settore turistico italiano" spiega Marco Maurelli, direttore Generale Federbalneari Italia e Presidente Federbalneari Litorale Nord. Per Federbalneari la sostenibilità è la chiave per essere competitivi non soltanto a parole: le smart beach che coniugano la blu economy e la green economy e che stanno prendendo sempre più piede lungo le nostre coste, ne sono gli esempi concreti. Ma non solo. Un altro settore su cui puntare è, indiscutibilmente, quello del crocierismo internazionale che stando alle ultime stime porterà sulle nostre italiane un numero oltre 11 milioni di passeggeri nel 2019. "Flussi turistici, questi, potenzialmente "orientabili" con nuove offerte turistiche integrate provenienti dal litorale e dal territorio, attraverso l’organizzazione di servizi pensati ad hoc - sottoliena Marco Maurelli - Elaborare un vero e proprio piano di marketing turistico integrato destinato al crocierismo internazionale può rivelarsi, quindi, una scelta vincente per il rilancio delle nostre coste".

Pubblicato in Turismo

Questa volta il presidente della Puglia, Michele Emiliano accetta le dimissioni dell'assessore Leo Di Gioia, a differenza di qualche mese fa quando fece di tutto, riuscendoci, per farle ritirare. “Ringrazio Leonardo Di Gioia per il contributo importante che ha dato in questi anni alla nostra amministrazione alla guida dell’assessorato all’Agricoltura. Non sono stati anni facili, ma sono stati affrontati sempre con grande spirito di servizio e attenzione.  Continueremo a lavorare con il comune obiettivo di completare l’attuazione del programma di governo”. 

Lo dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano con riferimento alle dimissioni presentate oggi dall’assessore Leonardo Di Gioia.

Pubblicato in Notizie

“Oggi presentiamo misure importanti, peraltro già collaudate negli anni precedenti, che vanno interamente a supporto del sistema universitario pugliese, che rappresenta per noi una eccellenza nel panorama degli Atenei italiani”.

Lo ha dichiarato l’Assessore all’Istruzione, Formazione e lavoro della regione Puglia Sebastiano Leo, intervenendo questa mattina, presso le Officine Cantelmo a Lecce, alla conferenza stampa di presentazione delle nuove azioni di intervento a sostegno del percorso di formazione degli studenti delle università pugliesi e degli Its.

“Summer School, assegni di ricerca, borse di studio rappresentano – ha continuato l’Assessore Leo – degli interventi per offrire nuove opportunità ai nostri studenti e per metterli nelle condizioni di ricevere un’offerta formativa degna delle migliori Università nazionali ed europee. Si tratta di un impegno economico di diversi milioni di euro e, tuttavia, mi preme sottolineare che ci sono alcune misure che adottiamo che, aldilà dell’impegno di spesa talvolta minimo, hanno un impatto qualitativo importante e risultano essere molto efficaci”.

Tra le novità significative la copertura totale delle borse di studio che supera il problema degli idonei a cui non veniva erogato il beneficio e, per la prima volta, il riconoscimento della borsa di studio agli studenti degli ITS.

Oltre all’Assessore Leo, alla conferenza stampa hanno preso parte Alessandro Cataldo, Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’ADISU Puglia, il Direttore Generale Gavino Nuzzo e Maria Raffaella Lamacchia, dirigente regionale della Sezione Istruzione e Università.

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato un rapporto sui fondi impiegati in questi anni dalla Regione Puglia per le borse di studio agli studenti universitari, confrontato con le altre Regioni italiane. Sono state poi illustrate importanti misure come le Summer school, gli assegni di ricerca, lo Sportello studenti stranieri, socialità dei diversamente abili, ITS e abbattimento barriere architettoniche.

Le Summer school, con una dotazione finanziaria pari a 300mila euro, si rivolgono alle università pugliesi. Gli assegni di ricerca 2019, finanziati per 760mila euro, sono destinati ai giovani laureati pugliesi per ricerche applicate al rafforzamento della capacità amministrative della Pubblica amministrazione, con particolare riguardo alle attività della Regione Puglia.

Il bando "Welcome in Puglia for Masters Students" mira a fornire servizi di accoglienza agli studenti stranieri che si iscrivono a master internazionali offerti dalle università pugliesi, attraverso lo Sportello studenti stranieri.

Socialità dei diversamente abili con la fruizione di Musei, teatro, vacanze indipendenti. Con l’accordo tra la Regione Puglia e l’Adisu, il progetto pilota partito con gli studenti diversamente abili dell'Università del Salento si estende a tutte le università pugliesi.

ITS - Istituti tecnici superiori. Per l’A.A. 2019/2020 gli studenti degli ITS Puglia potranno accedere ai benefici e servizi per il diritto allo studio universitario offerti dalla Regione Puglia attraverso un bando di concorso per borse di studio.

Inoltre sono esaminate le opportunità offerte dalla Legge 338/2000 che consente il cofinanziamento dello Stato alla realizzazione di interventi necessari per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per l’adeguamento alle vigenti disposizioni in materia di sicurezza e per la manutenzione straordinaria, il recupero e la ristrutturazione di immobili già’ esistenti, adibiti o da adibire ad alloggi o residenze per gli studenti universitari, nonché di interventi di nuova costruzione e acquisto di aree ed edifici da adibire alla medesima finalità.

Pubblicato in Politica

Pronto il cartellone musicale e artistico della 15esima edizione di FestambienteSud, che si celebrerà dal 25 luglio al 4 agosto tra Monte Sant’Angelo e Vieste. Dopo un’anteprima il 20 luglio, con la presentazione del primo dei quaderni della Green Cave di FestambienteSud, la riedizione del racconto Monte Sant’Angelo di Arthur Miller, dal 25 al 28 luglio a Monte Sant’Angelo un nutritissimo programma con programmazione musicale che mette assieme la piazza e l’ascolto, con la compresenza di generi differenti: dall’afro-reggae di Sandro Joyeoux e dei Kalifoo Ground, gruppi scelti con Caritas Italiana, partner del festival, al rock raffinato dei Quintorigo e al jazz di Enrico Rava e Chiara Civello, due artisti italiani riconosciuti sulla scena musicale internazionale. Debutterà anche un gruppo musicale che nasce nella Green Cave di FestambienteSud, i Green Cave Brothers. Particolare la giornata del 28 luglio, in cui nel Castello sarà dato spazio al teatro storico con la Bottega degli Apocrifi che porta in scena la Ballata per i Normanni, e con Harem, le donne di Federico di Carla de Girolamo. A Monte Sant’Angelo vedrà la luce anche Così lontano, così vicino, una installazione urbana ideata da Marco e Andrea Nasuto e sostenuta dal progetto Presidio di Caritas, e un laboratorio teatrale con Pierluigi Bevilacqua sul racconto Monte Sant’Angelo di Arthur Miller (dal 22 al 28 luglio, info e iscrizioni 379 117 5345). ne urbana Siamo Noi, siamo in tanti, e con Daniele Sepe, che avrà come ospite il batterista americano Hamid Drake, per il suo concerto omaggio a Gato Barbieri. Il 30 un tramonto con Vince Abbracciante e Grace Falcone e una serata con Francesco Bearzatti Tinissima 4tet, che abbiamo richiamato per il suo spettacolo dedicato ala storia di Malcom X. Il 31 sarà maratona musicale: si comincia all’alba con Pasta Nera Jazz Project, poi alle 12 in Foresta Umbra con l’arpa di Giuliana De Donno, al tramonto a Vieste con il bandoneon di Daniele di Bonaventura e poi la serata speciale di chiusura in marina piccola con una videoperformace del visual artist Felice Limosani e il concerto di Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura in trio con il violoncellista brasiliano Jacques Morelenbaum. Dall’1 al 4 agosto le quattro serate già annunciate del progetto speciale per Vieste, FestambienteSud Vieste Live, con Murubutu, 1 agosto, Goran Bregovic (2 agosto), Alborosie (3 Agosto), e Alessandro Quarta in duo con il pianista Giuseppe Magagnino. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito con l’eccezione di Rava, Civello, Bregovic, Alborosie e il laboratorio teatrale. I ticket su www.vivaticket.it, ai punti vendita ufficiali e al botteghino del festival - info 379 117 5345 – www.festambientesud.it.

Pubblicato in Manifestazioni

L'assessore regionale pugliese all'agricoltura, Leonardo Di Gioia, ha consegnato al governatore Michele Emiliano una lettera dimettendosi dall'incarico a partire dal 5 luglio prossimo. "Tale termine differito - spiega - mi consente di partecipare a due audizioni presso la Camera dei Deputati su questioni agricole in programma domani e di salutare giovedì 4 il personale in assessorato". Nella lettera Di Gioia ringrazia per l'opportunità avuta con il ruolo ricoperto e assicura che continuerà "a lavorare per la Puglia con impegno e lealtà". A determinare la decisione, dopo le dimissioni già date e poi ritirate qualche mese fa, sarebbe stata la nomina di due sub commissari all'Arif, l'agenzia regionale per le Attività Irrigue e Forestali. Nei mesi scorsi Di Gioia è stato al centro di polemiche e attacchi trasversali dalle forze di opposizione e di maggioranza che ne avevano chiesto le dimissioni per il suo sostegno dato pubblicamente ad un candidato della Lega alle scorse elezioni Europee.

Pubblicato in Politica

L’inaugurazione il 25 luglio, con esposizione fino al 10 agosto, presso la Stazione Ferroviaria del Gargano, l.mare Andrea Pazienza.

Pubblicato in Cultura
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Reporter della tua città

12 Agosto 2019 - 15:39:52

IL LIBRO DELLA SETTIMANA/ Regine. Carolina e Antonietta di Paolo Sciortino

Alla corte di Vienna, dove sono nate entrambe, arciduchesse, figlie dell'imperatrice Maria Teresa d'Austria, l'infanzia di Carolina e Maria Antonietta scorre serena, tra i…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -