banner_Edicola Mastromatteo

Articoli filtrati per data: Mercoledì, 06 Maggio 2020

Anche Istat e Istituto Superiore Sanità confermano i dati allarmanti sulla Puglia per quanto riguardano i contagi, la mortalità, le guarigioni e i tamponi.
In questo caso aver avuto ragione non mi rende felice, anche perché nei giorni scorsi avevo lanciato un campanello d’allarme perché si aprisse una discussione pubblica sul perché e cosa è bene fare, magari coinvolgendo le Università pugliesi che sono state totalmente ignorate dall’emergenza COVID.
Il presidente Michele Emiliano e il suo consulente Lopalco, alla luce di questi dati, non hanno nulla da dire?  Lo ha scritto sulla sua pagina facebook, l'europarlamentare di Fratelli d'Italia, Raffaele Fitto.

Pubblicato in Coronavirus

Nessun dettaglio concreto perché "è una manovra da 55 miliardi di euro molto complessa", ma qualche anticipazione Lorenza Bonaccorsi, Sottosegretario al Mibact con delega al Turismo, l’ha fatta ieri. "Non posso anticipare le misure proposte, ma abbiamo tenuto conto delle proposte avanzate dalle associazioni di categoria". La Sottosegretaria ha confermato che "nel decreto si metterà mano a interventi non legati necessariamente al credito alle imprese, ma anche sottoforma di fondo perduto".

Il bonus vacanze
E sull'ipotesi di un bonus vacanze, "la platea delineata è quella dei redditi medio-bassi, in modo da sostenere la domanda per le vacanze in Italia. Stiamo capendo le modalità per evitare che questi contributi vengano spesi in altri settori merceologici".

Date e protocolli
Per avere una data certa di ripresa si dovrà invece attendere il 18 maggio per capire cosa succede dal punto di vista della diffusione dei contagi. L'obiettivo "è far trascorrere le vacanze agli italiani tenendo la stagione più lunga possibile. Abbiamo già fatto un incontro con il comitato tecnico scientifico a cui abbiamo presentato i protocolli inviati dalle associazioni di categoria, nei prossimi giorni definiremo meglio le misure per le riaperture".

Pubblicato in Coronavirus

Il Test rapido salivare (Trs) in grado di rilevare il Coronavirus "in pochissimi minuti funziona e sarà presto messo in commercio con un vero e proprio kit". È quanto rende noto l'Azienda Sanitaria Territoriale dei Sette Laghi, in collaborazione con l'Università dell'Insubria di Varese. 

Il nuovo strumento in grado di diagnosticare la positività al Covid-19 attraverso la saliva, "impiegando dai 3 ai 6 minuti", funziona analogamente a un test di gravidanza. La saliva viene raccolta su una striscia di carta assorbente e trattata con un apposito reagente: se compare una banda, il soggetto è negativo, se due bande, è positivo. Secondo la nota dell'Università dell'Insubria e dell'Asst dei Sette Laghi, sarà in grado di diagnosticare la positività anche su soggetti asintomatici, peculiarità importante alla luce della progressiva riapertura delle attività produttive. A dirigere l'equipe che ha messo a punto il test sono stati il rettore dell'università Angelo Tagliabue, professore di Odontostomatologia, e Paolo Grossi, infettivologo referente regionale e ministeriale per l'emergenza Covid-19, su input del ricercatore di Odontoiatria Lorenzo Azzi e del professor Mauro Fasano, esperto in Biochimica. La realizzazione dei reagenti e dei kit è avvenuta nei laboratori dell'Insubria a Busto Arsizio (Varese) ed è stata coordinata dalla ricercatrice Tiziana Alberio. (fonte ANSA)

Pubblicato in Coronavirus
Mercoledì, 06 Maggio 2020 15:28

CORONAVIRUS, ALTRI 2 MORTI IN CAPITANATA

In provincia di Foggia si continua a morire di Coronavirus: oggi altri due decessi ufficiali che hanno fatto salire a 139 il numero complessivo delle vittime. E la Capitanata resta l'area pugliese con il maggior numero di infetti con 9 nuovi contagiati registrati nel bollettino epidemiologico odierno. Il numero complessivo dei casi positivi è salito a 1088. In tutta la Puglia oggi sono stati 26 i nuovi malati di covid-19 su 1816 test effettuati.

Pubblicato in Coronavirus

[Cliccando BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO REGIONE PUGLIA 06/05/2020 potrete consultare il report completo] ------

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi mercoledì 6 maggio 2020 in Puglia, sono stati registrati 1.816 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono risultati positivi 26 casi, così suddivisi:

4 nella Provincia di Bari;

1 nella Provincia Bat;

7 nella Provincia di Brindisi;

9 nella Provincia di Foggia;

2 nella Provincia di Lecce;

3 nella Provincia di Taranto.

Sono stati registrati 5 decessi: 2 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 70.944 test.

Sono 855 i pazienti guariti.

2.903 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.196 così divisi:

1.333 nella Provincia di Bari;

380 nella Provincia di Bat;

597 nella Provincia di Brindisi;

1.088 nella Provincia di Foggia;

500 nella Provincia di Lecce;

268 nella Provincia di Taranto;

28 attribuiti a residenti fuori regione;

2 per i quali è in corso l'attribuzione della relativa provincia.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Pubblicato in Coronavirus

Il presidente della Regione Puglia ha emanato oggi una ordinanza (num. 221) con efficacia immediata e valida sino al 17 maggio 2020 in materia di allenamento e addestramento degli animali, manutenzione di camper e roulotte, attività sportiva all’aria aperta.

È consentito ai proprietari e affidatari di cavalli e cani, provvedere individualmente al loro allenamento e addestramento, esclusivamente in maneggi o zone autorizzate per l’addestramento, all’interno del territorio della Regione Puglia, nel rispetto delle norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da Covid-19 e assicurando il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

È consentito lo spostamento individuale nell’ambito del territorio regionale per raggiungere camper o roulotte di proprietà, per lo svolgimento delle attività di manutenzione e riparazione, nel rispetto delle norme di sicurezza relative al contenimento del contagio da Covid-19, per non più di una volta al giorno.

Nel rispetto delle regole sul distanziamento interpersonale di almeno 2 metri, è consentito sul territorio regionale lo svolgimento di tutti gli sport amatoriali e individuali all’aria aperta (come ad esempio: golf, atletica, corsa, ciclismo, vela, pattinaggio, tennis, canoa, canottaggio, equitazione, surf, windsurf e kitesurf, automobilismo, motociclismo, go-kart, tiro con l’arco, tiro a segno e simili), da praticare in forma individuale ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti. Limitatamente a tali attività sportive di natura amatoriale di cui all’articolo 1, comma 1, lettera f), del d.p.c.m. 26 aprile 2020, nell’ambito dei rispettivi impianti, centri o circoli sportivi, è fatto obbligo di garantire la prenotazione a distanza dello spazio necessario, nonché il rispetto di turnazioni tali da impedire assembramenti o contatti, in violazione della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri; l’obbligo di sanificazione quotidiana degli spazi utilizzati per l'accesso ai campi o agli impianti dove si pratica l'attività sportiva all’aperto; l’inaccessibilità di tutte le parti comuni e di servizio (es. spogliatoi, bar, docce, sale), con il divieto assoluto di somministrare alimenti e bevande all’interno di tali impianti, centri, circoli sportivi.

 “Ogni nostra azione – spiega il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – viene costruita insieme al coordinamento epidemiologico. Con questa ordinanza abbiamo considerato la salvaguardia della salute e il benessere delle persone, degli animali e della cura dei beni materiali di proprietà al fine di manutenerli e non deteriorarli”.

“Le attività sportive amatoriali sono importantissima per liberare, in sicurezza e nel rispetto di tutte le regole di prevenzione, le energie fisiche e psicologiche costrette all’isolamento domestico per molte settimane”, osserva l’assessore regionale Raffaele Piemontese che, nel corso della scorsa settimana, insieme al presidente Emiliano e al dirigente della Sezione Amministrazione Finanza e Controllo per la Sanità e lo Sport, Benedetto Pacifico, ha ascoltato molte realtà del movimento sportivo pugliese.

In allegato il testo completo dell'ordinanza num. 221

Pubblicato in Notizie

Brutta notizia per la Gazzetta del Mezzogiorno: l'editore Mario Ciancio Sanfilippo "ha dichiarato al Cda uscente - scrive il CdR in prima pagina - la volontà di porre in liquidazione" la Edisud. E' la "nuova puntata - spiega il CdR - nella restituzione della Edisud Spa, editrice della Gazzetta, a Mario Ciancio Sanfilippo", dopo "la decisione del Tribunale di Catania di prorogare il cda dimissionario per far eseguire all'editore le nomine", ma "a seguito delle dimissioni del Consiglio" e "senza che la famiglia Ciancio avesse nominato i nuovi organi".
   

"Vergogna - dice il CdR -. Mario Ciancio Sanfilippo" è il "comandante che abbandona la nave": ieri, ancora "a sorpresa", ha "dichiarato al cda uscente la volontà di porre in liquidazione la società" di cui "ha tenacemente chiesto la restituzione al Tribunale di Catania, evidentemente con l'unico scopo di riabilitare - legittimamente - la sua immagine dopo le imputazioni per presunto concorso esterno in associazione mafiosa, in un processo ancora in corso". (ANSA).

Pubblicato in Economia
Mercoledì, 06 Maggio 2020 11:47

I Giornali locali: mercoledì 6 maggio

Pubblicato in Notizie

Il Giro d'Italia dal 3 al 25 ottobre, ma non partendo dall'Ungheria, la Milano-Sanremo l'8 agosto, la Strade bianche il primo agosto, la Tirreno-Adriatico dall'8 al 14 settembre e il Lombardia il 31 ottobre: sono le date ufficiali dei principali appuntamenti del ciclismo in Italia per la stagione 2020, stravolta dalla pandemia di coronavirus, diffuse ieri dall'Uci.

Con la cancellazione della prima parte ungherese del Giro d'Italia, la tappa Giovinazzo - Vieste, con passaggio della carovana rosa, dovrebbe essere la sesta tappa. Non si sanno, però, ancora le date certe ed eventuali giorni di riposo. La certezza è che il Giro d'Italia si corre ad ottobre dal 3 al 25 ottobre.

Pubblicato in Coronavirus

Non è detto che chi fa più tamponi è automaticamente più bravo, soprattutto per­ché poi i numeri diventano «argomento di propaganda» politica. Anche per questo, se­condo l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, è necessario che arrivino «linee guida nazio­nali»: «Dovrebbero stabilire - spiega il pro­fessore salentino che fa parte della task force della Regione Puglia - quanti bisogna farne, quando, a chi e quanti laboratori abilitati devono esserci sul territorio in base alla popolazione».

Un argomento non secondario, quello dei tamponi, in avvio della fase-2: la Puglia ha ad esempio diminuito il numero dei test gior­nalieri («Perché sono diminuiti i casi», ha spiegato ieri Lopalco) e sta mettendo in atto un piano più articolato che include anche test sierologici a tappeto. Lo stesso Lopalco ha emanato una circolare per chiedere alle strut­ture sanitarie pugliesi di non fare tamponi a tappeto, perché inutili e spesso anche con­troproducenti. «Bisogna uscire dal paradosso -

ha ribadito - che fare più tamponi sia sinonimo di sicurezza e prevenzione. Ma van­no fatti in modo mirato, anche a tutti gli asintomatici entrati a contatto con persone con Covid, per circoscrivere il contagio».

Ora l’obiettivo è prevenire le conseguenze della seconda ondata dell’epidemia. «La storia - ha detto Lopalco - ci insegna che spesso in assenza di misure di controllo abbiamo due ondate pandemiche e dopo la seconda il virus trova una sorta di accordo con l’ospite umano e circola tranquillamente senza grossi impatti sulla salute pubblica».

Ma bisogna anche pensare all’estate, imminente, e non c’è ac­cordo tra gli esperti sulla distanza tra gli ombrelloni- in spiaggia: «Ancora non l’ab­biamo decisa, più o meno le indicazioni sono sui 4-5 metri. Bisogna anche pensare ad un camminamento tra le file di ombrelloni perché ci sarà un via vai di gente». I bambini possono tornare a giocare in strada? «È un problema serio perché non possiamo impedire la so­cialità dei bambini. Una soluzione di buon senso potrebbe essere di creare gruppi stabili che giocano sempre tra loro».

L’approccio resta improntato alla cautela, ma anche all’ot­timismo: «Entro fine anno probabilmente avremo un vaccino, ma ci vorranno altri 6 mesi per produrne le quantità necessarie a garantirlo alle fasce di popolazione più fragili. Solo allora potremo ricominciare a fare la vita di prima».

Pubblicato in Coronavirus
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

OLMO generico

Libro & disco della settimana

Statistiche di accesso

Ora online:

47
Visitatori

Domenica, 27 Settembre 2020 11:30

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -