Articoli filtrati per data: Venerdì, 19 Giugno 2020

La strada statale 89 Garganica, nel tratto Mattinata-Vieste, presto potrebbe essere nuovamente riaperta al traffico. Dopo le continue sollecitazioni del sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti, ai dirigenti dell’ANAS e alla Prefettura di Foggia, finalmente si è arrivati ad una decisione. 

A seguito di una videoconferenza alla quale hanno partecipato rappresentanti della Prefettura, Anas, Regione Puglia, Asset Puglia, Provincia di Foggia e comuni di Mattinata e Vieste,  si è stabilito che i lavori di messa in sicurezza della zona interessata dalla frana potranno essere finanziate dalla Regione perché ricadono in un’area che non è di competenza dell’Anas. Il Comune di Mattinata, tramite i commisari prefettizi, si è impegnato ad adottare entro la fine della prossima settimana il progetto redatto dall'Agenzia Regionale Strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio.

  Le opere previste dovrebbero essere interamente finanziate dalla Regione Puglia. I lavori prevedono la messa in sicurezza del costone che sovrasta la sede stradale invasa da detriti e massi ormai da oltre dieci anni.

Una notizia accolta con soddisfazione dal sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti, che da tempo si sta impegnando per la sicurezza delle strade del Gargano. “Finalmente si risolve un problema lungo dieci anni.

La statale 89 verrà riaperta al traffico e tornerà ad essere un valido percorso alternativo alla litoranea, consentendo il transito soprattutto ai mezzi pesanti e ai bus. Devo ringraziare soprattutto il Prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, sempre disponibile ad ogni mia richiesta, e il direttore generale dell’Asset Puglia, Elio Sannicandro, un professionista serio che ha subito trovato la soluzione ad un problema che mai nessuno era riuscito a risolvere”.

Buone notizie arrivano anche dal fronte sp 53, la strada litoranea che collega sempre i centri di Mattinata e Vieste. La Provincia di Foggia ha già predisposto lo sfalcio dell’erba, la pulizia delle cunette e il rattoppo delle buche. E a breve partiranno i lavori di messa in sicurezza dell’intero tratto per consentire il transito dei corridori impegnati nella tappa del giro d’Italia prevista per il prossimo 10 ottobre.

 

foto nunziello

Pubblicato in Ambiente

La Parafarmacia LIDDO di Vieste cerca farmacista per il periodo estivo, per lavoro a tempo pieno. Si prega contattare lo 0884.708884 o il 339.119 9784 oppure inviare curriculum a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Avvisi
Venerdì, 19 Giugno 2020 16:01

BOLLETTINO EPIDEMIOLOGICO 19 GIUGNO 2020

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi venerdì 19 giugno 2020 in Puglia, sono stati registrati 2.246 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus ed è risultato positivo 1 (uno) caso in provincia di Foggia.

Non sono stati registrati decessi.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 158.828 test.

3.727 sono i pazienti guariti.

255 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.520, così suddivisi:

1.489 nella Provincia di Bari

380 nella Provincia di Bat

658 nella Provincia di Brindisi

1.164 nella Provincia di Foggia;

520 nella Provincia di Lecce;

280 nella Provincia di Taranto;

29 attribuiti a residenti fuori regione.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Pubblicato in Coronavirus

E' pugliese la prima piattaforma on line che permette ai ristoratori di scegliere l'olio più adatto alla propria cucina, acquistando direttamente dai produttori locali. Si chiama Olivante ed è stata fondata nel dicembre 2019 dai fratelli Marco e Mario Morrone, foggiani di 26 e 30 anni. La loro startup, vincitrice del bando Pin - Pugliesi Innovativi e di un finanziamento a fondo perduto della Regione Puglia di 30 mila euro, in sei mesi ha coinvolto oltre 15 produttori locali provenienti da quattro regioni diverse per un totale di 21 differenti cultivar, cioè varietà di olivi.
   

"L'obiettivo del 2020 - spiegano - è quello di arrivare ad avere sulla piattaforma 40 produttori locali". Ogni produttore, quando accede ad Olivante ha a disposizione un proprio pannello di controllo attraverso cui controlla gli ordini e prepara la merce per il corriere che effettua la consegna direttamente al ristoratore. "In Italia esistono oltre 400 cultivar autoctone ma ancora in gran parte dei ristoranti ai clienti viene proposto semplicemente olio evo, senza considerare le centinaia di sfumature e di abbinamenti che possono essere fatti con le diverse tipologie di pietanze" spiega Mario Morrone.

Tutto è cominciato un anno fa, quando Mario, che all'epoca lavorava nel settore del digital marketing, capì che il suo obiettivo era fare "l'imprenditore per costruire un progetto che potesse valorizzare la terra in cui sono nato. Così decisi di tornare a Foggia e di dar vita a Olivante, insieme a mio fratello Marco, che aveva appena iniziato gli studi a Bergamo" e che proprio in Lombardia iniziò a bussare alle porte di diversi ristoranti per far provare l'olio pugliese. Così nacque il progetto della piattaforma web e poi la partecipazione al bando della Regione Puglia.

Pubblicato in Economia

Da Peschici con la Motonave Costa Adriatica, attrezzata secondo le norme di sicurezza e distanziamento "Covid-19", la prossima partenza. Imbarco alle ore 08:50. Porto di attracco e ripartenza Isola di San Nicola, ore 16:35.

Sarà nostra cura aggiornarVi tempestivamente riguardo il calendario partenze da Vieste.
 

  Per info e prenotazioni:
FRANCESCO DE STASI
Bisanum Viaggi Tour Operator
Via Santa Maria di Merino, 22 – Vieste -
Tel: 346.5709094 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Turismo

In questi giorni, si parla a più ripresa della presunta esclusione del Parco nazio­nale del Gargano dal percorso nazionale previsto dal Sentiero dei parchi. Il Cai Fog­gia prova a fare chiarezza «su un’esclu­sione che non c’è, su un’interpretazione errata e non informata di questa ennesima importante iniziativa per la valorizzazione delle Terre Alte e della natura del nostro Paese».

Nel maggio 2020 tra il ministero dell'Am­biente e il Cai è stato firmato un

Protocollo d'intesa che prevede una in­tensa collaborazione per promuovere l'e­ducazione e le tematiche ambientali. In particolare, l'accordo intende diffondere la cultura dell'ambiente, della biodiversità e dello sviluppo sostenibile e valorizzare i sentieri nelle aree protette, favorendo la frequentazione consapevole delle Terre Al­tee la realizzazione di un percorso ecoso­stenibile che prenderà il nome di "Sentiero dei parchi".

«Un itinerario escursionistico - ha spie­gato il ministro dell'Ambiente, Sergio Co­sta, durante la sottoscrizione - che toccherà tutti i 26 Parchi nazionali del nostro Paese e che avrà come spina dorsale l'attuale Sen­tiero Italia Cai. I Parchi nazionali sono uno scrigno della natura: bisogna garantirne la conservazione, ma anche la fruibilità. L'at­tenzione riservata con la legge di bilancio - con ben 35 milioni di euro nel periodo 2020 -2033- per la manutenzione e il potenziamen­to delle reti sentieristiche nelle aree pro­tette,insieme a questo accordo con il Cai, sono segnali importanti di quanto ci stia a cuore il nostro inestimabile patrimonio di biodiversità e la sua valorizzazione in termini di turismo sostenibile, soprattutto in questo periodo di ripresa post-Covid nel quale tutti sentiamo il bisogno di stare più all'aria aperta». L'attuale Sentiero Italia Cai, lungo oltre 7mila km, collega tutte le regioni italiane lungo la dorsale appenni­nica e l'arco alpino, in Puglia da San Marco la Catola, a Candela, passando per Melfi per la Murgia fino ad arrivare a Grottaglie.

Un itinerario che abbraccia tutto il Paese e che, attualmente, attraversa già l6 dei 26 Parchi nazionali e conta 85 tappe, su un totale di circa 400, comprese interamente o parzialmente all'interno dei loro confini.

Grazie all'accordo con il ministero è pre­vista la realizzazione di specifiche varianti, così da comprendere tutte le aree protette, in un percorso di visita eco-sostenibile che unisca parchi, riserve della biosfera, siti naturalistici Unesco e patrimonio cultu­rale immateriale dell'umanità.

Obiettivo del progetto è rilanciare le aree protette come luoghi di conservazione e di gestione della natura, che consentano ai residenti la possibilità di realizzare filiere economiche sostenibili.

«Questo protocollo tra Cai e mi­nistero dell’Ambiente - dichiara la presidente della Sezione di Foggia del Club Alpino Italiano, Caterina Forcella-, permetterà di unire tutti i parchi italiani in un unico sentiero. Muovendo dal Sentiero Italia Cai, che già abbraccia tutte le re­gioni italiane, saranno raccordati tutti i 26 parchi nazionali».

La rete sentieristica dei parchi nazionali valorizza il patrimonio naturalistico e culturale delle aree protette e promuove la tutela e il presidio dei territori. Sarà possibile finanziare interventi di manutenzione e potenziamento delle reti sentieristiche nel­le aree protette nazionali, così da rafforzare, attraverso la loro valorizzazione, l'i­dentità e la cultura dei luoghi e sostenere l'economia locale e il turismo sostenibile.

«Questo - continua la presidente For­cella - non ci esime dal sottolineare il ri­tardo estremo e la noncuranza dimostrata in questi anni dal Parco nazionale del Gar­gano che non ha una rete sentieristica. Non offre al camminatore una mappa dei per­corsi possibili, semplicemente perché i per­corsi non ci sono e lì dove vengono fatti interventi in questo senso, sono privi di un piano complessivo; operazioni episodiche, quasi sempre legate ad interessi locali e comunali. Inoltre, non ne viene curata la manutenzione e non c’è legame tra natura, arte e cultura del territorio».

L’augurio è che «le associazioni ambien­taliste come il Cai, vengano tenute in do­vuta considerazione dall’Ente Parco in quanto rappresentano un prezioso bacino di risorse umane e professionali che po­trebbero moltiplicare la forza e il risultato degli interventi sul meraviglioso territorio garganico». La parola ora passa alle azio­ni.

Pubblicato in Ambiente

Programmazione differenziata degli orari di ingresso e uscita dalle scuole per ridurre i picchi di utilizzo dei mezzi pubblici, treni e bus, nelle fasce orarie più critiche, vista anche l'impossibilità di poter disporre nell'immediato di un numero di autobus maggiore rispetto ad oggi.

E' questa la richiesta che fa la Regione Puglia all'Ufficio scolastico regionale alla riapertura delle scuole a settembre. "Su convocazione della Direzione Generale dell'Ufficio scolastico regionale per la Puglia, si è tenuta ieri una prima riunione relativa agli aspetti logistici e organizzativi della mobilità da e verso gli istituti scolastici, in vista della ripresa delle attività per il prossimo settembre", annuncia l'assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini.
   

L'assessorato ai Trasporti ha espresso la necessità, condivisa, di affrontare l'argomento in tavoli di lavoro provinciali. Tali tavoli, che verranno convocati dal Direttore dell'Ufficio scolastico regionale nelle prossime settimane, vedranno le aziende di trasporto e i dirigenti scolastici coordinarsi per individuare le migliori soluzioni atte a garantire livelli di sicurezza del trasporto per tutti gli utenti, anche laddove dovesse permanere l'attuale limitazione di riempimento dei mezzi al 60% della capienza.

"Anche per noi la pandemia può e deve rappresentare, non solo una calamità, ma anche un'opportunità per impostare la mobilità e il sistema trasportistico su basi moderne e sostenibili. Ne trarremmo notevoli benefici sia ambientali che economici e maggiore sicurezza nella movimentazione delle persone e delle merci", conclude Giannini.

Pubblicato in Società

L’appuntamento è alle 16:00 su google meet. Soddisfatto il viestano Luca Martella riconfermato anche quest’anno nella categoria EMERGENTE SALA. “Sicuramente cercherò di magnificare il nostro territorio e il mio nuovo ristorante aperto a dicembre con mio fratello Donato. Saremo in diretta. Chiosa Luca.

luca2.jpg

Pubblicato in Notizie
Venerdì, 19 Giugno 2020 13:08

I Giornali locali: venerdì 19 giugno

Pubblicato in Notizie

A seguito delle ultime disposizioni impartite dall’Unpli Puglia in data 9 giugno 2020, circa il rinnovo obbligatorio delle cariche sociali in seno alle Pro Loco di Puglia, la Pro Loco di Carpino ha rinnovato ieri sera, nel corso dell'assemblea dei soci, gli organismi dirigenti dell'associazione.

Nel corso della seduta sono stati eletti nel nuovo direttivo: Michele RUSSI (Vicepresidente), Antonio LUONGO (tesoriere), Mattia Chiara RUSSI (segretario), Luigia FACENNA e Francesco GALLO (consiglieri), mentre è stato riconfermato alla guida dell’associazione Michele SIMONE. Un importante progetto rivolto alle nuove generazioni basato sulla conoscenza, la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale. 

Gli intenti programmatici della nuova “squadra” Pro Loco proseguiranno sulle basi percorse e sviluppate nel precedente mandato, una continuità progettuale per creare una struttura territoriale aperta e innovativa che sia un servizio di sviluppo per tutte le attività culturali, turistiche, enogastronomiche locali. 

 

Il Presidente

Michele Simone

Pubblicato in Società
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Lucatelli arredamento

Libro & disco della settimana

06 Luglio 2020 - 11:27:42

IL DISCO DELLA SETTIMANA/ NORAH JONES Pick me up...

Dopo un esordio di enorme successo spes­so ci si perde per sempre. Ma qualche volta, come nel caso di Norah Jones diventata cele­bre nel 2002 con lo «smooth jazz» di Come away…

Statistiche di accesso

Ora online:

31
Visitatori

Sabato, 11 Luglio 2020 01:26

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -