Articoli filtrati per data: Lunedì, 29 Giugno 2020

Paura tra le province di Campobasso e Foggia per una scossa di terremoto di magnitudo 3.5 con epicentro a Montecilfone (Cb) ad una profondità di appena 18 chilometri. Il sisma è stato avvertito dalla popolazione di una vasta are: dal Basso Molise al nord della Puglia,  ma anche sul Gargano. Fortunatamente non risultano danni a persone e cose. Solo un po di paura.

Pubblicato in Notizie
Con l'arrivo del grande caldo ecco i primi incendi boschivi. Il primo della stagione si è verificato nella giornata di oggi  in località Salerno, in agro di Vieste, zona impervia e boscata, interessata principalmente da macchia mediterranea e pino d’Aleppo giovane. Sul posto i primi ad arrivare sono stati i volontari della Pegaso e le Giacche Verdi del Gargano. Poi le squadre dell'Arif, ma per spegnere le fiamme è stato indispensabile l'intervento di un canadair che ha effettuato 55 lanci. Solo in tarda serata l'incendio è stato domato.
Pubblicato in Notizie

Ancora siringhe sparse alla Marina Piccola ma anche nello spiazzale dell’ex Oratorio. Numerose le segnalazioni giunte in redazione circa i rifiuti ritrovati a distanza di giorni alla Marina Piccola e nello spazio dell’ex oratorio. Rimossi puntualmente dagli operatori ecologici. Che ne segnalano la pericolosità. Cumuli di immondizia, deiezioni canine e resti di cibo accompagnati da ogni sorta di rifiuto. Così si presenta, a colpo d’occhio la scalinata adiacente l’ingresso alla biblioteca comunale. Spostandosi all’ex oratorio lo scenario non cambia. Sono i residui evidenti di posti che la notte sembrano trasformarsi in un’alcova a cielo aperto per tossicodipendenti e abituali avventori del degrado. Posti che meriterebbero una “guardia” particolare. E sarebbe ora!

Pubblicato in Notizie

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi lunedì 29 giugno 2020 in Puglia, sono stati registrati 843 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e NON sono stati registrati casi positivi.

NON sono stati registrati decessi.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 175.811 test.

Sono 3.843 i pazienti guariti.

145 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4.531 così divisi:

1.491 nella provincia di Bari

380 nella Provincia di Bat

659 nella Provincia di Brindisi;

1.170 nella Provincia di Foggia;

521 nella Provincia di Lecce;

281 nella Provincia di Taranto;

29 attribuiti a residenti fuori regione.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 29-6-2020 è disponibile al link: http://rpu.gl/76Lb9

Pubblicato in Coronavirus
A settembre si vota anche per eleggere 14 nuovi sindaci in Capitanata. Urne aperte anche a Mattinata, cittadina che arriva al rinnovo del consiglio comunale dopo che lo stesso fu sciolto per  infiltrazioni mafiose. Oggi la comunità garganica è in cerca di riscatto per lasciarsi alle spalle due anni di non amministrazione e di degrado sociale ed economico. Un gruppo di ragazzi, tutti professionisti, hanno creato un laboratorio di idee che cercheranno di mettere a frutto nei prossimi mesi. E' nata nel frattempo la lista "NOI COMUNITA'" con il candidato sindaco Michele Bisceglia, noto imprenditore turistico del luogo.
"Abbiamo lavorato ad una idea di logo che rappresentasse un "simbolo" per tutta la Comunità. Originale ma al tempo stesso di facile comunicabilità. Comprensibile da tutti e in grado di parlare a tutti. Capace di tenere assieme la nostra forte identità popolare con la pluralità di ogni pensiero e punto di vista. Un simbolo di condivisione e di protezione. 
 In più abbiamo scelto di far intravedere la silhoutte di una farfalla, così come storicamente è stata nel tempo descritta la nostra Mattinata, evidenziando nel mezzo il simbolo della Pace creato da Gerald Holtom nel 1958.

Vi abbiamo parlato di un’idea. Un’idea di COMUNITA’.
La nostra.
La nostra MATTINATA.
Non intendiamo fermarci all’idea: vogliamo costruire un modello sostenibile che la dimostri!

Come?
Confrontandoci con chiunque abbia voglia di fare.
Un progetto d’insieme che permetta alla nostra Comunità di ritornare a essere protagonista nel panorama della Capitanata e della regione Puglia.

Voglia di fare, sì.
Voglia di fare bene!
E per il bene di tutti.
Personalismi? No, non ci servono!

Dobbiamo scegliere di evolvere e diventare altro.
Rispondendo con orgoglio:
- a quel sentire comune carico di timore e sfiducia.
- a quel senso di rassegnazione che sta accomunando almeno tre generazioni nella nostra cittadina.
- alle campagne di discredito personale e delegittimazione pubblica.

Vogliamo costruire assieme, un laboratorio di idee costantemente concentrato a proporre, per poi, realizzare soluzioni concrete per la collettività.

Una metodologia basata sul confronto aperto e partecipativo con la possibilità di intervenire fattivamente alla elaborazione, allo studio, alla scrittura e all’analisi di fattibilità di un Programma condiviso e realizzabile ottenuto dal risultato del lavoro di Forum Tematici con il supporto di una Consulta Cittadina, aperta e dinamica, a sostegno e a verifica della successiva attività amministrativa.

FORUM A) Lavoro e Innovazione, Giovani, Inclusione sociale, Post Covid-19

FORUM B) Salute pubblica, Disabilità, Terza Età e servizio sanitario di prossimità

FORUM C) Legalità, Trasparenza ed efficienza dei processi amministrativi, Finanza Locale e Bilancio comunale

FORUM D) Turismo sostenibile e strategia territoriale protesa alla creazione di una "Destinazione" turistica, Piano delle Coste e Tutela del Mare, sviluppo in area Parco Nazionale del Gargano

FORUM E) Cultura e Protagonismo sociale, Sport, Terzo Settore, associazionismo e partecipazione democratica alla vita di Comunità

FORUM F) Sicurezza e antimafia sociale, Mobilità, Benessere, vivibilità e cura del Paese

FORUM G) Agricoltura e Zootecnia, Ambiente ed Economia Circolare, Green economy, gestione Rifiuti Urbani, Servizi cimiteriali

FORUM H) Sviluppo urbanistico e infrastrutturale, Attività economiche, Piano del Commercio e Antiracket

Lavorare con passione quindi, ognuno con il suo bagaglio di conoscenze e relazioni, intercettando e utilizzando tutti gli strumenti di finanziamento che gli enti sovra-territoriali mettono a disposizione.

Ma quanto ancora probabilmente stiamo tralasciando, e non certo per mancanza di attenzione?
Sappiamo di non sapere tutto.
Chiediamo l’aiuto e il sostegno di tutti.
Anche di quei mattinatesi che per ragioni diverse vivono in giro per l’Italia e all’Estero.

Sappiamo che questo è un duro lavoro che richiede impegno e senso del dovere.
Il futuro non aspetta.
E il futuro siamo NOI, il futuro è la COMUNITA’.

Pubblicato in Notizie
Sta facendo tappa a Manfredonia al Porto turistico, il tour velico “Appuntamento in Adriatico” della
Assonautica Italiana, dal 27 al 29 giugno 2020.
Evento aperto ai diportisti nautici giunto alla 32/a edizione. Non solo una prova di elevata marineria, ma
anche importante occasione per valorizzare la nautica da diporto come vettore di turismo, sicurezza e
sostenibilità ambientale e per ragionare sul rilancio economico del comparto nautico e offerta turistica
connessa.
Barche con equipaggi di diverse regioni adriatiche stanno facendo tappa in numerosi porti dell’Adriatico.
Uno sforzo notevole di organizzazione portato avanti nel tempo, dal Consigliere Nazionale di Assonautica
Prof. Paolo Dal Buono, sostenuto anche dall’attuale Presidente Nazionale, Dr. Alfredo Malcarne.
Le imbarcazioni e gli equipaggi, giunti ai pontili del Marina del Gargano di Manfredonia, sono stati accolti
dall’Ing. Salvatore Guglielmi, Presidente delegato della Assonautica provinciale di Capitanata. I velisti
sono stati indirizzati alla scoperta delle principali attrazioni turistiche culturali ed enogastronomiche locali e
dell’immediato entroterra, affinché al ritorno possano testimoniare ai loro amici, le eccellenze scoperte, ci
auguriamo, ma ne siamo certi, con soddisfazione.
Lunedì 29 giugno, alle ore 18,30, ci sarà un incontro con le Autorità locali al porto turistico, Marina di
Manfredonia, presso la sede dello Yachting Club.
Pubblicato in Notizie

Questa mattina si è svolta, un’esercitazione antincendio nel porto turistico di Manfredonia “Marina del Gargano” nel corso della quale è stato simulato un incendio a bordo di una unità da diporto ormeggiata all’interno del locale cucine di bordo. Scopo dell’esercitazione è stata quella di monitore la prontezza operativa e l’efficienza delle sistemazioni antincendio presenti in loco, i tempi di intervento del personale chiamato ad intervenire in caso di evento reale nonché analizzare eventuali elementi di criticità nel coordinamento operativo. L’allarme è stato lanciato dal Direttore del porto turistico che ha immediatamente interessato la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Manfredonia, che ha subito disposto le conseguenti attività di intervento e coordinamento. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Guardia Costiera di Manfredonia che hanno coordinato sul luogo dell’incidente le attività di sgombero dell’area e l’intervento operativo effettuato dal personale dipendente del Marina del Gargano mediante le manichette in dotazione. L’esercitazione ha visto anche il coinvolgimento della battello GC085 in servizio presso la Capitaneria di Manfredonia, che ha fornito l’assistenza alle operazioni via mare. L’esercitazione ha previsto anche la simulazione della presenza di un ferito, il diportista presente nel locale cucine ustionato a causa dell’incendio divampato a bordo del natante. Il soccorso è stato prestato dagli uomini e mezzi dell’Associazione P.A.S.E.R. di Manfredonia, chiamati ad intervenire sul posto, che hanno fornito le prime assistenze al malcapitato. I risultati sono stati soddisfacenti relativamente alla tempistica con cui si è svolta l’esercitazione, ritenuta idonea alla casistica anche in riferimento ad eventualità reali, e al corretto funzionamento ed uso delle apparecchiature antincendio dislocate all’interno del porto turistico. Emanato il nuovo Regolamento accosti per il Porto di Manfredonia In data 17 giugno 2020 la Capitaneria di Porto di Manfredonia ha emanato l’Ordinanza 08/2020 che approva e rende esecutivo il nuovo “Regolamento per la navigazione, la sosta, e la precedenza agli accosti delle navi e dei galleggianti nella zona portuale di Manfredonia”. Con l’approvazione di questo ultimo documento normativo vengono di fatto abrogate quattro ordinanze che precedentemente regolamentavano la materia (ordinanza n° 21/92, n° 03/96, n°51/97, n°01/2000) andando di fatto a riordinare e unificare l’intera disciplina delle disposizioni in un unico provvedimento. L’ordinanza, nata a seguito di un proficuo dialogo tra il personale del Servizio Sicurezza della Navigazione e Portuale della Capitaneria di Porto di Manfredonia, rappresentanti dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, i servizi tecnico/nautici e gli altri operatori del settore portuale, tiene conto anche dell’esperienza maturata nel corso degli anni e si pone come obiettivo quello di disciplinare la navigazione, le manovre, i movimenti, la sosta e la precedenza negli accosti delle navi e dei galleggianti, comprese le unità da pesca e da diporto, nell’ambito portuale di Manfredonia. Quello appena emanato risulta pertanto uno strumento normativo complesso, ma allo stesso tempo efficiente ed esaustivo, frutto dell’esperienza acquisita negli anni, al fine di garantire la salvaguardia della vita umana, la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della struttura portuale, che rientrano tra i fondamentali compiti istituzionali della Guardia Costiera. Il nuovo Regolamento risulterà quindi sicuramente utile nella quotidiana gestione delle varie pratiche portuali di competenza, nonché in situazioni di particolari criticità. In ultimo con Ordinanza n. 09/2020, d’intesa con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, è stato aggiornato l’articolo 2 del “Regolamento del servizio di trasporto merci e persone dalle navi in rada al complesso portuale di Manfredonia e viceversa” approvato con ordinanza 44/2007, nella parte in cui vengono disciplinate le operazioni di trasporto dei passeggeri delle unità navali impiegate nel traffico crocieristico che scalano la rada o il porto di Manfredonia. Le due ordinanze emanate sono consultabili e scaricabili sul sito istituzionale della Capitaneria di Porto di Manfredonia, al seguente indirizzo link www.guardiacostiera.gov.it/manfredonia/ordinanze-e-avvisi.

Pubblicato in Notizie
Lunedì, 29 Giugno 2020 12:38

Bolle di Bimbo diventa...più grande!


Il nuovo Bolle di Bimbo riapre nel nuovo punto vendita di Lungomare Europa (ingresso rotatoria Eurospin).
Reparti più grandi, un assortimento più completo, tantissime novità.
Bolle di Bimbo è il primo ed unico negozio specializzato per bambini a Vieste. Alimentazione, giocattoli, pannolini, abbigliamento intimo, leggings e maglie, pigiami, cosmetica, premaman...
E tanti prodotti per il mare: costumi, teli, secchielli e palette, giochi di ogni tipo.
Insomma, un negozio tutto dedicato ai tuoi bambini ti aspetta a Vieste dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13 e dalle 16,30 alle 20
Pubblicato in Info pubblicitarie

“Vieste, serenità garantita: la tua vacanza in tutta sicurezza”. Con questa scritta di benvenuto sui cartelloni che saranno posizionati agli ingressi della città, Vieste si appresta ad accogliere i suoi tanti ospiti nei mesi di luglio e agosto.

E non sarà l’unica novità. Nelle principali strade cittadine verranno installati diversi dispenser lavamani, lavaggio quotidiano delle strade, segnaletica orizzontale adesiva con percorsi a senso unico per garantire il distanziamento, norme di comportamento da esporre in città, nel centro storico e sulle spiagge, oltre che nelle strutture ricettive. Vieste è pronta a stipulare e ad approvare in Giunta il protocollo anti covid-19.

Nel corso di una riunione indetta dall’assessore al turismo, Rossella Falcone, con gli operatori turistici e con la partecipazione straordinaria di Josep Ejarque, il fuoriclasse del marketing turistico, al quale il Comune di Vieste gli ha conferito l’incarico per rilanciare l’immagine turistica nel post emergenza sanitaria. Ejarque, ha al suo attivo un interessante lavoro di destination manager a Torino, Barcellona e Milano.

A lui il compito di aumentare l’appeal dell’attrattività turistica .  “Vieste ha tutti i requisiti per diventare una grande destinazione. Occorre costruire un prodotto turistico che deve rispondere alle esigenze dei vacanzieri. Al mercato non dobbiamo comunicare il territorio, ma l’esperienza che i turisti avranno nel territorio.

L’offerta turistica di Vieste, come quella di tutto il Gargano – aggiunge Ejarque – purtroppo è ancora incentrata sul mare. Troppo poco. Il turista vuole di più, vuole fare nuove esperienze, vuole essere parte attiva della vacanza. Gli operatori turistici non possono più pensare con la propria logica, ma con quella del cliente”.

L’esperto di marketing turistico di chiare origini catalane, ha poi spiegato cosa chiedono i turisti nel post covid-19. “Fondamentalmente quattro cose: una destinazione non troppo affollata; misure di sicurezza e di igiene nei luoghi frequentati; destinazione ricca di attività esperienzali; il prezzo. Tutti elementi che la città di Vieste può mettere in campo”.

Ejarque, infine, evidenzia l’importanza di creare un sistema Gargano, ma i tempi sono troppo lunghi rispetto ad altre pari d’Italia e del mondo. “Qui è sempre tutto più difficile, ci mettiamo una vita a trovare un accordo, e i turisti delle nostre beghe e dei nostri campanili non sanno che farsene. A loro non interessa sapere dove è tracciata la linea di confine tra i comuni di Vieste e Peschici o tra Mattinata e Vieste”. A credere al rilancio turistico di Vieste è soprattutto l’assessore Rossella Falcone.

“In questo particolare periodo storico – spiega l’assessore Rossella Falcone – abbiamo bisogno di acquisire ulteriore consapevolezza e capacità di conquistare i mercati. Ecco perché abbiamo la necessità di dotarci di strumenti e strategie che ci aiutino a vendere le nostre peculiarità nel mercato turistico. E per fare questo ci siamo affidati alla consulenza di un professionista del settore come Ejarque, consapevoli che oggi il turismo a Vieste può essere l’unico grande asset strategico per l’economia cittadina, per il grande salto di qualità”.

Pubblicato in Turismo

Nei giorni scorsi la comunità salentina ha giustamente alzato la voce dopo aver ve­rificato che l’Alitalia - ed altre compagnie aeree - avevano ridotto se non cancellato i colle­gamenti con l’aeroporto di Brindisi che serve l’area del Salente anche dal punto di vista turistico. Dopo la protesta, evidentemente efficace, qualcosa è rientra­to, anche perché - come spiegato dalla Regione - i voli aerei sono vitali per quel comparto produttivo che è il turismo.

Insomma, l’aeroporto intemazionale di Ba­ri, pur essendo una grande risorsa regionale, non risponderebbe alle esigenze del Salente. Parlano le distanze: 151 chilometri da Lecce, 199 da Otranto, 188 da Gallipoli e 208 da Ugento per citare oltre al ca­poluogo le tre principali mete di quell’area. In questi casi ci si chiede tuttavia perché si sviluppa un giu­dizio totalmente diverso quando invece si deve af­frontare la questione del turismo garganico che, cifre alla mano, rappresenta una eccellenza sul fronte delle presenze nazionali ed intemazionali tanto che Vieste, da sola, registra 400 mila presenze in più delle prima citate Gallipoli, Otranto e Ugento messe insieme. 400 mila presenze in più senza avere un aeroporto di riferimento perché se le distanze sono quelle tra Bari ed il Salente non cambiano di molto tra l’aeroporto di Bari ed il Gargano.

Qualche esempio? 234 chilometri per arrivare a Rodi; 245 chilometri per Peschici; 186 chilometri per Vieste percorrendo però solo un tratto di autostrada e poi la provinciale delle Saline e quella Garganica il che è tutto dire quanto a velocità di crociera dei bus. Ecco, senza ritornare sullo sprez­zante “foggianesimo” di vendoliana memoria, sono le verità lapalissiane che ribadiscono la necessità di accelerare la consegna dei lavori della pista e mettere in volo anche l’aeroporto di Foggia.

La comunità foggiana è stanca di questa boria che relega ingiu­stamente la Capitanata all’inferiorità invece di essere un valore aggiunto perl’economia della Puglia.

Filippo Santigliano

gazzettacapitanata

Pubblicato in Turismo
Pagina 1 di 2

ReteGargano consiglia...

Libro & disco della settimana

06 Luglio 2020 - 11:27:42

IL DISCO DELLA SETTIMANA/ NORAH JONES Pick me up...

Dopo un esordio di enorme successo spes­so ci si perde per sempre. Ma qualche volta, come nel caso di Norah Jones diventata cele­bre nel 2002 con lo «smooth jazz» di Come away…

Statistiche di accesso

Ora online:

21
Visitatori

Sabato, 11 Luglio 2020 01:10

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -