Sappiamo già come la nostra cattedrale in stile romanico sia una delle più antiche e meravigliose di tutta la Puglia, essa si sposa perfettamente con il campanile tardo barocco, ricostruito dopo il terribile terremoto del 1772.Sappiamo anche come essa accolga la nostra protettrice tutto l’anno e sappiamo come sia museo di arte e di profonda importanza storica, che ogni anno veda migliaia di fedeli provenienti da ogni dove.Perché noi tutto questo lo sappiamo, vero?Un mucchio di sassi smette di essere…
Sì, a me piace! Anzi, mi piace tantissimo. E non è per niente spoglia: ci crescono moltissime piante che la ricoprono tutta e hanno un profumo meraviglioso. In primavera e in estate, quando fioriscono l’erica, la ginestra e la saggina, è davvero magnifica. Odora di miele, e l’aria è così fresca!... E il cielo sembra così alto... E le api e le allodole fanno una musica così bella, ronzando e cantando... Oh, per nulla al mondo vorrei vivere lontano dalla…
La rubrica tutta “viestana” dedicata al grande e intenso significato delle fotografie, pezzi della nostra memoria, torna su OndaRadio per ricordarci del piccolo paradiso in cui fortunatamente viviamo e che purtroppo molto spesso rischiamo di trascurare. “Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha già creata”. Albert Einstein Per contribuire alla crescita di questa rubrica inviate anche voi le fotografie del nostro stupendo paese all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Alessia Campaniello
Cari concittadini, Se è vero che da una parte abbiamo il nostro bel paradiso terrestre, la perla del Gargano, quella VIESTE che fa parlare tanto di sé in tutta Italia tra Sanremo, Masterchef e vari programmi televisivi e radiofonici, è anche vero che esiste un'altra faccia che rappresenta VIESTE, il degrado, l'abbandono, l'instabilità e un indifferenza da far paura. Oggi vi porto a conoscenza di 2 problematiche che devono essere risolte il prima possibile perché la situazione sta degenerando: la…
Gentile lettore, sono un viestano che vive lontanto e ciò che vedo e leggo da qui a tratti mi affligge. Nonostante il tentato controllo di ardenti impulsi, credo che in alcuni momenti sia cosa buona esternare e condividere parole che purtroppo in questo caso hanno orgine dal ronzio e non dal silenzio.Se è vero come si dice che il contenuto somiglia in alcuni aspetti all’involucro, da qui la perla del gargano appare come una di quelle carte da regalo a…
La prova provata: i viestani sostengono se stessi trasformando la natura in immondizia. G.G.
Mi son posto un interrogativo: Vieste è forse pervasa dall’ingratitudine? Ebbene ho constatato, purtroppo, che l’ingratitudine fa parte del d.na. della gente e che sembra esser difficile sradicarla dal loro animo. Sembra che chi ha lasciato qualcosa di buono a questa cittadina del Gargano le abbia fatto del male e pare che il dimenticatoio abbia sepolto negli angoli più oscuri colui che in passato in qualità di Presidente dell’Amministrazione Provinciale riuscì a realizzare il lungomare Enrico Mattei e l’Omnisport :…
C’era una volta un cantante di nome Max Gazzè, che insieme ai suoi collaboratori scrisse una canzone sulla leggenda di Cristalda e Pizzomunno: ambientata nella città di Vieste. I cittadini furono entusiasti e cominciarono ad inondare i social network di post di apprezzamento sul cantante e la leggenda. Per molti giorni l’entusiasmo dei viestani divenne quasi incontenibile, aspettando, come bambini il giorno di Natale o il tifoso il giorno della finale, il tanto atteso esordio a Sanremo.Ed eccoci, pochi giorni…
Questo delle foibe ha risvegliato un vecchio ricordo che risale ai tempi in cui frequentavo la scuola superiore. Antonio era il nome del ragazzo che mi ritrovai come compagno di banco; discreto, sobrio nel vestire ma ordinato, pacato nei modi, si rivelò fin dai primi giorni un ragazzo intelligente e molto bravo nello studio. Nonostante la diversità di carattere diventammo molto amici tanto che nel corso degli anni eravamo assidui frequentatori delle rispettive case per motivi di studio o semplicemente…
Vi segnalo un tentato scippo accaduto a mia madre due settimane fa alle ore 19.00 in via Torquato Tasso, nelle immediate vicinanze della ferramenta Carofiglio e segnalato ai Carabinieri e agli esercenti della zona.Fortunatamente mia madre è riuscita a non cadere e ha salvato la borsa contenente le chiavi della porta blindata di casa. Purtroppo non sono riuscito a convincerLa a sporgere denuncia nonostante abbia riconosciuto uno dei due malviventi.Nonostante l'eccellente lavoro di controllo del territorio effettuato dai Carabinieri, per…

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi
ASSOCIAZIONE "IL FARO DEL GARGANO" - Vieste (FG) - P. IVA 04229820719

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -