The news is by your side.

La Capitanata torna a terra: non si vola più

5

Lettera di disdetta della compagnia pescarese a Promodaunia. Si torna a terra. La Itali Airlines ha inviato una lettera di disdetta del servizio di collegamento aereo tra Foggia e Malpensa. Lettera inviata al presidente di Promodaunia Michele Galante, dimessosi venerdì scorso, 12 gennaio, che ha quindi provveduto a girare la missiva al socio di maggioranza, la Provincia. Nella lettera, come riferisce il presidente della Provincia Carmine Stallone, la Itali Airlines avrebbe anche annunciato di riservarsi di chiedere i danni per l’immagine della compagnia aerea, colpita da pubblicità negativa nell’ultimo periodo. Vari disguidi, in un mese e mezzo di attività, hanno arrecato disagi ai passeggeri. “Per questo mi aspettavo tutt’altro tipo di lettera”, dice ironicamente Stallone, magari di scuse. E invece la Itali Airlines sembra fare sul serio. Come prevede il contratto di sponsorizzazione, entrambe le parti, compagnia aerea e Promodaunia, possono recedere con un mese di preavviso. E così ha fatto la Itali. “Dopo tutte le polemiche che ci sono state abbiamo la necessità di chiarire”, dice il vicepresidente Ugo Calvosa. “Fare il nostro lavoro comporta rispettare alcune regole e ciò a volte può arrecare disagi. Del resto – argomenta Calvosa – abbiamo avuto anche un’ispezione dell’Enac, che ci ha dato ragione”. “Ma intanto – aggiunge – abbiamo avuto anche noi dei disagi, e va detto anche che con tutto quello che si è detto molti passeggeri sono stati allontanati”. Calvosa, tuttavia, dice che la compagnia è pronta a discutere su tutto: “da parte nostra c’è massima apertura, ma o riusciamo a fare chiarezza o non ha senso continuare”. La prossima settimana intanto è in programma la riunione del cda di Promodaunia. “Vedremo cosa succederà”, dice Stallone. Anche la Itali attende gli sviluppi di quella riunione. “In Promodaunia finora – ha concluso Calvosa – abbiamo trovato un interlocutore con tanta voglia di fare”.