Articoli filtrati per data: Domenica, 01 Settembre 2019 - Rete Gargano
Domenica, 01 Settembre 2019 14:44

A Carpino NON si può leggere più!

     Carpino senza più giornali quotidiani e riviste. Infatti, ha chiuso l’unica edicola esistente nella centrale Piazza del Popolo che continua la vendita solo dei Tabacchi ed altro. Non è che di quotidiani, in particolare, se ne vendessero tanti, ma sta di fatto che ora chi vuol leggere qualcosa deve recarsi alle edicole dei vicini paesi di Ischitella e Cagnano Varano, oppure deve “accontentarsi” di leggere o apprendere le notizie attraverso la televisione e i social. Ma non a tutti garba propriamente collegarsi ai social poiché amano invece sentire, mentre leggono, il profumo della carta stampata. Così chi d’ora in poi potrà leggere qualcosa sono quelle persone che qui sono abbonati a giornali e riviste. Ovviamente a Carpino non esiste neppure una libreria, ma solo una cartolibreria che distribuisce libri scolastici per alunni e studenti delle Scuole locali.

     Fino ad oggi, da quando l’edicola è stata dismessa dal titolare, nessuna altra persona si è fatta avanti e si è proposta per aprirne una nuova, e si può comprendere per lo scarso guadagno che se ne ricava a fronte del notevole, delicato ed impegnativo lavoro. In realtà a Carpino, fino ad un quarto di secolo fa, si leggeva molto di più e si vendevano quindi molti più giornali e riviste; così si giustifica la chiusura dell’edicola locale e la difficoltà a trovare altre persone disponibili ad aprirne una nuova.

                                                                                                         Mimmo Delle Fave

Pubblicato in Società

IL PROGRAMMA DI OGGI - DOMENICA 1 SETTEMBRE -

 

Dalle 10:00 - Molo Sud-Est Porto turistico

“Di lago in mare”

Escursioni e showcooking a cura di Gal Gargano

21: 00 - 24:00 - Piazzetta Petrone

“Note d’Amore. Omaggio al maestro Ennio Morricone”

Pubblicato in Manifestazioni

Dopo Celle di San Vito e Roseto Valfortore, il “Mammomobile”, il camper dotato di mammografo per gli screening di prossimità, farà tappa a Vieste da lunedì 2 settembre, sino al sabato successivo. A partire dalle ore 9,00, il camper sosterà in piazza Kennedy dove, ogni giorno, sessanta donne in età compresa tra 50 e 69 anni (e quindi nella fascia di età prevista per gli screening) che hanno ricevuto l’invito della ASL, potranno effettuare una mammografia gratuita per lo screening del tumore alla mammella. In questa prima fase di screening mammografico sono state convocate a Vieste complessivamente 360 donne. Lo screening serve a individuare le donne che potrebbero avere la malattia, quando essa non dà ancora sintomi. L'adesione all'invito permette, infatti, una diagnosi precoce. Per molte donne, ciò equivale a scoprire e quindi affrontare, con possibilità migliori di cura, un temibile nemico della salute. L’appuntamento è in piazza Kennedy.

Pubblicato in Sanità

Questo libro muove dalla presa d'atto che la società liquida post-moderna è l'esito del fallimento del progetto illuminista. In essa, i processi dissolutivi inaugurati dall'affermazione della modernità si sono amplificati a dismisura. Viviamo nel regno della quantità, del precariato universalizzato e dell'insecuritas esistenziale. L'uscita di sicurezza da tale situazione è individuata in queste pagine nel mondo valoriale della tradizione. L'autore attraversa la proposta politica e spirituale maturata nel mileau tradizionalista del Novecento e demistifica le false certezze su cui è costruito il presente.

- 12

1° Settembre 2019

     Non mancavano gesti di particolare carità occasionali ma fortemente significativi nella sua vita. Leggiamone uno, dal suo diario spirituale, di grande risonanza interiore per chi lo compie e per chi lo riceve. “ Ho fatto un’elemosina straordinaria. Per le mie forze. Per le condizioni in cui verso. Ho a lungo dubitato della sincerità del richiedente. Poi ho detto: i miei peccati saranno un poco perdonati. Ho detto a quel poveretto. Primo: non dire niente a nessuno. Poi, sai l’Ave Maria? Dinne qualcuna per me, ogni tanto: ho un sacco di peccati sull’anima. Il Signore sa quanto sono stato sincero”. (Diario, 24 settembre 1953)

     Un racconto molto semplice, che ci rivela l’anima dell’offerente: aperta ai bisogni dei fratelli, profondamente sincera e convita che la carità è la fonte della purificazione di ogni peccato, che essa ha un risvolto spirituale potente verso Dio. Chia fa la carità, stabilisce un rapporto di umanità nuovo e sincero con chi la carità la riceve. Don Antonio tutte queste cose le sa e le vive nel povero, al quale destina ogni bene umano e spirituale. La carità fa la comunione tra il povero e il ricco, ma anche e soprattutto tra i fratelli che tali si scoprono in Cristo. Il diario spirituale di don Antonio ci offre altri esempi di fraterna carità, di scambi di beni materiali, che sostengono la carità e la alimentano.

Pubblicato in Personaggi

Oggi la tappa viestana del ciclo di eventi organizzato dal Gal Gargano Agenzia di sviluppo. Dopo aver esplorato il borgo e la costa di Rodi Garganico, continua andando alla scoperta della città più orientale del promontorio del Gargano, a metà strada tra Peschici e l’incantevole litorale di Mattinata.

Sarà il Molo Sud Est nella Zona Portuale di Vieste a fare da location ai diversi momenti di vitalità sociale e culturale – tra visite guidate, degustazioni di prodotti tipici, workshop e show cooking – che hanno l’obiettivo di promuovere l’Economia blu e i suoi pilastri: pesca/acquacoltura, turismo, diportismo, buono stato ambientale del mare e delle lagune.

Si parte alle 10.30 con le attività di informazione e animazione a cura del Gal Gargano e con l’open door “Il Gargano scoperto dal mare: visita guidata all’ambiente marino costiero”. Un viaggio lungo uno dei più pittoreschi tratti di costa del Mediterraneo che permette di andare alla scoperta della più antica tradizione marinara, tra l’azzurro del mare, il bianco delle rocce,  le torri di avvistamento cinquecentesche e i trabucchi, giganti di legno simbolo della creatività e della fatica dell’uomo.

Dopo aver ammirato questo meraviglioso litorale – dallo sperone roccioso di Pizzomunno fino alla spiaggia di Vignanotica famosa per la sua falesia che cade a picco nell’Adriatico e le affascinanti grotte marine – alle 12.45 ci sarà il Coffee Break con la degustazione di prodotti tipici della pesca e dell’acquacoltura. Attraverso l’assaggio di questi prodotti sarà possibile scoprire sapori antichi e ricette tipiche, a volte “dimenticate” dell’area del GAL, e diffondere la conoscenza dell’eccellente qualità del pesce del mare e della laguna.

La giornata continuerà alle ore 17.00 con la visita guidata, a cura dell’Associazione Rinascita dei Trabucchi Storici, al trabucco San Lorenzo che è uno degli esemplari meglio conservati di questa antica macchina da pesca, tutelata come patrimonio monumentale dal Parco Nazionale del Gargano in un’ottica di valorizzazione delle antiche tradizioni del territorio. Il Trabucco è un’imponente costruzione in legno costituito da una piattaforma protesa sul mare e ancorata alla roccia da grossi tronchi di pino d’Aleppo, tipico del Gargano, dalla quale si allungano, sospesi a qualche metro dall’acqua, due o più lunghi bracci (detti antenne) che sostengono un’enorme rete a maglie strette, il cosiddetto trabocchetto. Secondo la tradizione, il trabucco venne importato nel Gargano dai Fenici, e fu adottato dai pescatori locali per rendere possibile la pesca anche in presenza di avverse condizioni metereologiche.

Il Trabucco San Lorenzo ospiterà l’incontro con Fabio Fiori e la sua scrittura con il sale sulle mani. Attraverso il libro “L’odore del mare – Piccole camminate lungo le rive mediterranee”, l’autore, che è anche marinaio e biologo, racconterà l’odore del mare in una conversazione intima e quotidiana con l’acqua, il vento e la luce, fatta camminando sulle sue rive.

Fiori – che ha pubblicato diversi libri, tra cui “Un mare”, “Orizzonte adriatico”, “Abbecedario Adriatico”, “Natura e cultura delle due sponde”, “Vela libre. Idee e storie per veleggiare in libertà”, “Ánemos. I venti del Mediterraneo”, e scrive di paesaggio, ecologia e cultura del mare su quotidiani, riviste (come “Bolina” e “Lettera Internazionale”), e sul blog www.maregratis.blogspot.com – nel 2011 è stato ospite della zona di pesca, a Lesina e Varano, partecipando al congresso scientifico di Lagunet organizzato dall’Istituto di scienze marine ISMAR CNR di Lesina.

Alle 19.00, dopo i saluti istituzionali, il Gal si presenterà alle comunità costiere con due interessanti workshop. Alle 19.30 è in programma quello a cura della dott.ssa Monica Contegiacomo su “Consumo consapevole dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura: come leggere l’etichetta e riconoscere i marchi”; alle 20.00 quello della dott.ssa Antonella Mirizzi sulle proprietà nutrizionali del pesce povero.

La giornata si concluderà con lo show cooking, a partire dalle 21.30, a cura di esperti del settore gastronomico che porteranno i presenti alla scoperta dei sapori e delle ricette tipiche dell’area marino costiera lagunare.

L’open door e la visita guidata sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per la prenotazione, che è obbligatoria, inviare una email (completa di nome, cognome, luogo e data di nascita, cellulare) all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare i numeri 0884.568245 e 0884.564164 entro le ore 18.00 del 29 agosto 2019.

Il progetto vanta il patrocinio dei comuni di Isole Tremiti, Cagnano Varano, Ischitella, Rodi Garganico, Vieste, Peschici, Lesina; di AMP Isole Tremiti – Riserva Naturale Marina, del Parco Nazionale del Gargano e di Puglia Promozione.

“Di lago in mare” è un’attività realizzata nell’ambito dell’Intervento 2.3 della Strategia di Sviluppo Locale del del GAL Gargano  Agenzia di Sviluppo –  PO FEAMP 2014/2020 – Misura 4.63.

Pubblicato in Manifestazioni

A Mattinata, la Parrocchia Santa Maria della Luce, organizza la seconda edizione della Festa dei Popoli dal titolo “Nel Gargano da fratelli: i sapori mediterranei dell’accoglienza“, un momento di condivisione importante fortemente sostenuto dall’Ufficio Diocesano Migrantes, dell’Arcidiocesi, Manfredonia – Vieste San Giovanni Rotondo.

La Festa dei Popoli è un’occasione preziosa per conoscere, condividere e apprezzare espressioni culturali e linguistiche diverse dalla nostra.

L’obiettivo della Festa è quello di far “vivere la diversità culturale non come un qualcosa che divide e crea barriere nella comunicazione e nella relazione, ma come un’opportunità di arricchimento reciproco e una possibilità di convivenza pacifica”.

La Festa vuole inoltre essere un’occasione di dibattito su temi caldi in Italia e conterà con la presenza di due interlocutori di alto livello che discuteranno dei cinque punti per cambiare rotta sull’immigrazione proposti nel mese di giugno dai vescovi attraverso il quotidiano Avvenire: il dott. Michele Di Bari, Prefetto a Capo del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno e padre Fabio Baggio, Missionario scalabriniano e sottosegretario del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano ed integrale della Santa Sede, con l’attenzione specifica ai Profughi e ai migranti.

La manifestazione, che vedrà anche la presentazione del nuovo libro di don Aldo Buonaiuto “Donne Crocifisse”, sarà anche lo scenario dello spettacolo “E sarà domani”, realizzato dall’Ass. Comunità sulla strada di Emmaus, un mix di teatro e musica ambientato in una stazione, luogo simbolico di viaggio, di incontro, di attese. Lo spettacolo vuole regalare uno spaccato su storie di riscatto, sull’accoglienza, su valori e stili di vita che ancora oggi sono attuali, sull’importanza della comunità quale spazio di rinascita. Sarà l’occasione per affrontare tante problematiche: dalla solitudine alle dipendenze, dall’immigrazione alla fragilità delle famiglie.

Da cornice alla terza serata ci saranno gli stand gastronomici con pietanze tipiche di Mattinata e tipicità preparate dalle varie comunità straniere presenti a Mattinata. Una full immersion nelle culture culinarie. Vi aspettiamo nelle giornate di giovedì 5, venerdì 6 e sabato 7 settembre, secondo il seguente programma.

Pubblicato in Manifestazioni

retegargano.it supplemento on line de Il Faro settimanale.- Reg. Tribunale Foggia n.6 dell'11 giugno 1996
p.zza Kennedy, 1 - Vieste (FG) - info@retegargano.it
Direttore responsabile: ninì delli Santi

- Rete Gargano - Notizie dal Promontorio -