The news is by your side.

Atletico Vieste perde il primato, Viestese schiaffeggiata in casa

4
Al termine di una giornata contraddistinta da poco calcio e molti calci (e conseguenti espulsioni) festeggia il Virgilio Maroso Candela che raggiunge il primato solitario in classifica.
A Mattinata l'Atletico Vieste riesce solo nei minuti finali ad agguantare il pareggio nonostante abbia beneficiato della superiorità numerica per gran parte della ripresa (al termine dell'incontro si contavano ben 3 cartellini rossi esposti agli avversari).
La Viestese conferma la crisi che la sta attanagliando perdendo ancora una gara interna, questa volta con un perentorio 1-4. Decisivo l'uno-due dei barlettani nei primi 13 minuti.

 

Risultati giornata 6 ( 08/10/2006 )
 Arpifoggia Virgilio Maroso Candela  0-2
 Ascoli Satriano Torremaggiore Calcio  1-1
 Atletico Foggia Atletico Bovino  2-1
 Atletico Modugno Nuova Daunia Foggia  1-0
 Audace Barletta Margherita Sport  1-2
 Città di Terlizzi Azzurra R. Castriotta Manfredonia  2-2
 Matinum Atletico Vieste  1-1
 Viestese Real Barletta  1-4

 

1 Virgilio Maroso Candela 15
2 Atletico Vieste 14
3 Torremaggiore Calcio 14
4 Atletico Bovino 13
5 R. Castriotta Manfredonia 11
6 Atletico Modugno 11
7 Ascoli Satriano 10
8 Arpifoggia 8
9 Margherita Sport 8
10 Atletico Foggia 7
11 Real Barletta 7
12 Audace Barletta 6
13 Città di Terlizzi Azzurra 4
14 Matinum 4
15 Viestese 1
16 Nuova Daunia Foggia 1

(*) Una partita in meno

 

Viestese – Real Barletta 1 – 4

 VIESTESE: Ricci, Vespa, Nasuti (Savastano dal 1' s.t.), Vlassis, Graziano, Chiumento, Iannone, Carpentieri, Bertozzi, Iacovone (Palumbo dal 20' s.t.), Totaro. All: Olivieri

 REAL BARLETTA: Di Lecce, Cognetti (Riglietti dal 27' s.t.), Pedico G., Ippedico, Battaglia, Di Noia, Patimo, Francavilla, Di Giorgio (Lamberti dal 38' del s.t.), Ruscino, Dell’Aquila (Pedico F. dal 41' s.t.). All: Iannone

 ARBITRO: Pedarra di Foggia
RETI: nel p.t. al 1' e 19' Di Giorgio, al 47' Di Noia, nel s.t. al 36' Vlassis (rigore), al 40' Lamberti

 E’ davvero imbarazzante per Massimo Olivieri dopo questa ennesima sconfitta difendere la sua squadra e quindi indirettamente se stesso!
Questa Viestese sembra aver tradito le attese, non ha un’anima, non ha un gioco ma non ha nemmeno le individualità, parliamo soprattutto di quei giocatori di categoria che dovevano fare la differenza.La cronaca della partita non può che specchiarsi in questi giudizi: “dopo appena 30'' Il Real Barletta al primo affondo ha trovato il gol, Ricci non tratteneva il pallone e Di Giorgio a porta vuota lo depositava in rete, la Viestese si sfaldava ed al 19' giungeva inesorabile il raddoppio, autore del gol ancora Di Giorgio bravo a chiudere un’azione di Dell’Aquila.Uno sprazzo di orgoglio produceva un forcing confusionario ma non pericoloso, al 30'  Bertozzi si faceva notare con tiro che scheggiava la traversa, mentre gli ospiti al 47' su una veloce azione di contropiede chiudevano anzitempo la partita con il terzo gol del capitano Di Noia.Nella ripresa la Viestese ha giocato con orgoglio ma senza testa, gli ospiti invece hanno controllato la gara a proprio piacimento irridendo a tratti la squadra viestana con un gioco ordinato.L’unica emozione nei minuti finali, Bertozzi sfuggito al suo avversario veniva atterrato, l’arbitro concedeva il rigore, Vlassis lo trasformava ma ormai era troppo tardi per rimediare.
Una Viestese davvero “spenta” si arrendeva al Barletta che completava l’opera con Lamberti al 40' lesto a sfruttare l’ennessima brillante azione di contropiede.
Ora come ultima spiaggia resta il derby con il Mattinata, un confronto che sulla carta si presenta agevole per la Viestese considerato che il Mattinata avrà diversi squalificati.

 

 

  Michele Mascia