The news is by your side.

Rodi Garganico, il Pof 2006-07 del “Mauro Del Giudice”.

3

 Informatica e lingue straniere, un binomio privilegiato e rispondente ai bisogni di formazione.

Attento a raccogliere le esigenze del territorio orientato principalmente allo sviluppo del turismo, il Piano dell’Offerta Formativa (Pof) dell’anno scolastico 2006-2007 dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Mauro Del Giudice” di Rodi Garganico, è ancora orientato ad offrire opportunità di formazione utili a studenti e adulti che hanno l’esigenza di completare e aggiornare il proprio bagaglio professionale e culturale seguendo gli standard previsti dei cittadini europei. Come negli anni precedenti, agli adulti vengono offerti corsi di lingua inglese e di lingua spagnola che si terranno nella sede dell’Istituto. Anche quest’anno, per l’iscrizione e la frequenza è richiesta una quota modesta.  Il progetto “Noi e l’Europa” proietta l’Istituto di Rodi Garganico direttamente nell’anima continentale. E’ stato, infatti, avviato il progetto Comenius “Europa plus”, che ha in programma lo scambio culturale con le scuole superiori di  Navodari e Baia Mare  (Romania) e di Hove  (Gran Bretagna). Il programma prevede varie fasi con visite reciproche di gruppi insegnanti e studenti, questi ultimi ospitati singolarmente in famiglia da uno studente partner. Il primo atto si è svolto alla fine di  ottobre con l’arrivo a Rodi delle delegazioni rumene e inglesi. Il corso di informatica per la “preparazione all’esame per l’ECDL” è, invece, rivolto agli studenti della scuola, ai quali viene offerta la possibilità di corredare il curricolo ordinario del corso di studi con un attestato di superamento dell’esame rilasciato dall’AICA, riconosciuto anche come credito formativo dalle Università. Il progetto è cofinanziato dal Ministero e dall’Unione Europea attraverso il Piano Operativo Nazionale (Pon) “La scuola per lo sviluppo”. Nel caso specifico si fa capo alla Misura 1A “Formazione ai nuovi linguaggi informatici di livello avanzato”,  e sarà realizzato da docenti interni alla scuola e da esperti esterni che saranno reclutati attraverso uno specifico Bando pubblico. Gli studenti iscritti al corso sottoscriveranno invece un contratto formativo. Il POF dell’Istituto prevede anche attività integrative, ormai divenute ordinarie, volte alla caratterizzazione professionale dei corsi di studio e allo sviluppo della cultura del territorio.  Di routine può considerarsi ormai anche il progetto “Benessere” che consente di anno in anno ai giovani studenti di scoprire gradualmente la propria identità psico-fisica.