The news is by your side.

ASL FG/, A VIESTE LE VISITE PER L’IDONEITA’ ALL’ATTIVITA’ SPORTIVA

8

Si è tenuta in Municipio un’importante riunione tra i rappresentanti dell’Asl Fg/1, Luigi Urbano responsabile del Dipartimento territoriale di Prevenzione,  con Stefano Villani responsabile delle attività di Medicina preventiva dello Sport ed educazione alla pratica sportiva e Francesco Carella responsabile del Servizio di Igiene e Sanità pubblica per quel dipartimento, ed alcuni presidenti di società sportive locali.

Argomento dell’incontro, promosso dalla consigliera delegata allo sport Pina Falcone, è stata in particolare la medicina dello sport in relazione ai disagi che molte società sportive incontrano per ottenere attestati di idoneità alla pratica dei vari sport per i loro affiliati. Attualmente si è costretti a recarsi a San Severo dove c’è l’unico centro di riferimento per l’Asl Fg/1, diretto proprio da Stefano Villani, con notevoli disagi e spese accessorie. Molti praticanti però sembra che non vadano proprio a sottoporsi alla visita per avere la certificazione e praticano lo sport senza la relativa idoneità. Da gennaio 2007 questo certificato di idoneità allo sport sarà obbligatorio, per tutte le discipline, così non sarà più possibile praticare attività sportiva se non si è muniti dell’attestazione rilasciata dall’Asl altrimenti le relative responsabilità, sia civili che penali in caso di non ottemperanza alla normativa, non solo ricadranno sui presidenti dei sodalizi sportivi, ma il mancato adempimento potrà anche andare ad inficiare i risultati delle varie competizioni.

Dopo un breve cenno di saluto del sindaco Ersilia Nobile e della delegata allo sport Pina Falcone, Luigi Urbano ha illustrato l’intesa, che si andrà a concretizzare nel giro di due o tre mesi, tra Comune di Vieste ed Asl Fg/1 per cui ci si potrà sottoporre a visita medica ed ottenere il relativo  certificato di idoneità svolgendo il tutto presso il locale Poliambulatorio, negli appositi ambienti dedicati alla specialistica. Il Comune di Vieste si farà carico di parte dei costi per l’acquisto delle necessarie attrezzature, che in totale ammontano a circa 20.000 euro.

Nello spiegare in dettaglio i vantaggi operativi dell’intesa, Stefano  Villani ha evidenziato come sarà importante, per evitare code ed affollamenti nei periodi precedenti l’inizio dei vari campionati, stabilire un coordinamento fra l’Asl e le varie società sportive attive in loco per definire un programma di visite.

Il responsabile del Dipartimento territoriale di Prevenzione Urbano ha evidenziato che, oltre a questo servizio per la medicina dello sport, è prevista a breve l’attivazione a Vieste di quello per la prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro, a testimonianza dell’impegno della direzione generale dell’Asl Fg/1 a portare i servizi sul territorio.

Nell’immediato verranno anche attivati a Vieste i corsi di formazione per il rilascio per il rilascio dell’attestato d’idoneità all’identificazione delle specie fungine, meglio noto come patentino per la raccolta dei funghi così come si sta facendo in altri Comuni del Gargano.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright