The news is by your side.

Siglato l’accordo per il porto turistico di Manfredonia

5

Importante traguardo raggiunto per il Comune di Manfredonia: è stato siglato a Bari l’accordo di programma per la costruzione del nuovo Porto Turistico.

“L’iter era cominciato con la prima Giunta Campo, ovvero sei anni fa”, spiega il consigliere regionale diessino Angelo Riccardi promotore dell’iniziativa. “Oggi finalmente possiamo comunicare l’esito positivo di questo lunghissimo iter per cui in questi anni mi sono impegnato in prima persona, prima come amministratore del comune sipontino e poi come consigliere regionale”. Quindi il consigliere evidenzia: “La struttura porterà non pochi benefici alla città di Manfredonia ed all’intero comprensorio in termini di rilancio turistico”. Ad occuparsi della realizzazione e gestione del porto sarà la Società GESPO S.r.L.” di Manfredonia. La struttura sorgerà in adiacenza del bacino portuale e, precisamente a ridosso del Molo di Ponente verso l’abitato di Siponto (villaggio dei pescatori) ed occuperà una superficie di 262.827,00 mq, di cui 104.800 mq di aree emerse, costituite dall'area pubblica per 14.000 mq. (parcheggi, verde e viabilità pedonale) e dall'area portuale vera e propria per mq. 90.800 (viabilità meccanica e pedonale, parcheggi, edifici e moli di difesa di sottoflutto e sopra flutto). Il Porto Turistico di Manfredonia avrà una capienza di 700 posti barca e s’inserirà all’interno di un più ampio piano di riqualificazione urbanistica che prevede la realizzazione di un’area parallela alla litoranea in cui siano presenti parcheggi pubblici, percorsi pedonali, e spazi a verde; realizzazione di uno scalo turistico e delle relative strutture di servizio con tutte le caratteristiche tipiche di un porto stanziale, autonomo e senza sovrapposizioni funzionali con lo scalo commerciale e peschereccio; realizzazione di un'area a servizio delle sedi nautiche associative esistenti, in adiacenza con l'esistente molo di Ponente; realizzazione di un'area di rimessaggio invernale, sia scoperto che coperto, con officine per la riparazione e manutenzione delle imbarcazioni; realizzazione di un'area attrezzata a servizi per il turismo (piccoli negozi, ristorante, bar, clubhouse ecc.). L’infrastruttura nasce a servizio del turismo e delle sedi nautiche associative esistenti, con un’identità formale degli spazi e dell’articolazione direttamente correlata al contesto urbano sul quale insiste, che andrà a migliorare l’offerta turistico – ricettiva conseguente alla crescente domanda con conseguenti ricadute positive sul territorio. “L’inizio dei lavori è previsto per la primavera 2007”, annuncia con soddisfazione il consigliere Riccardi. Ora la palla passa al Comune di Manfredonia che, al fine di rendere esecutivo l’“Accordo di Programma”, dovrà ratificarlo entro e non oltre 30 giorni dalla data di sua sottoscrizione.

 

Consigliere regionale Ds – Angelo Riccardi