The news is by your side.

Appello del Dott. Baldi all’Amministrazione Comunale di Vieste per le sterilizzazioni di cani

4

Nonostante Vieste sia  uno dei pochi Comuni del Gargano, e sicuramente  l’unico del Gargano nord, ad essersi dotato di un canile sanitario e di un canile  rifugio,

seppur in convenzione con privati cittadini, il randagismo rimane ancora ad alti livelli, anzi le richieste di intervento in merito sono continue e pressanti, a differenza di altri Comuni dove il problema è sentito in minima parte, e gli interventi sono davvero pochi. Allora ci si chiede come mai gli sforzi affrontati,  soprattutto dall’Amministrazione Spina-Diana, comprese la detenzione fissa di oltre cento cani nel rifugio,le sterilizzazioni e le adozioni anche incentivate con denaro, non abbiano sortito gli effetti mirati. Forse sarebbe davvero il caso di analizzare la situazione nei minimi dettagli.Forse molti detentori non hanno ancora raggiunto in pieno il senso civico per il rispetto delle Leggi, denunciando  il possesso del proprio animale anche con l’identificazione elettronica; forse molti non hanno ancora inteso che basterebbe un intervento di sterilizzazione  o la somministrazione di farmaci  antifecondativi o abortivi per non avere conseguenze con la prole canina; forse molti non hanno ancora capito che l’abbandono di cani o di cuccioli è un reato perseguibile anche con l’arresto ma è soprattutto una atto disgustoso ben lungi dal vivere civile. Da anni esiste a  Vieste un gruppo di volontari componenti la sezione locale dell’ENPA ( Ente nazionale Protezione Animali) il cui sforzo è notevole per l’assistenza e le cure prestate nei confronti dei randagi. Ma il loro sforzo– purtroppo  – è anche causa indiretta di incremento del randagismo perché un animale ben nutrito riesce a prolificare e ad allattare meglio, oltre a superare più facilmente le malattie. Dunque cani randagi eventualmente non ancora sterilizzati che si radunano  in gruppo per consumare il pasto offerto, hanno più possibilità di corteggiare e prolificare. Da queste righe parte il mio appello a far sterilizzare i propri cani, ad anagrafarli, a non abbandonarli. Ma il mio appello è rivolto anche  all’Amministrazione Comunale: perché elargisca un incentivo per le sterilizzazioni di cani di proprietà ed ai Vigili Urbani perché venga effettuato un controllo a tappeto per accertare presenza di cani non ancora registrati…Forse non si raggiungerebbe ancora  l’”optimum”, ma servirebbe sicuramente a qualcosa.

 

 

Dr.Bartolo BALDI

Veterinario Responsabile ASL

Ufficio di Vieste