The news is by your side.

Vendola scherza alla Bit: “non amo il Gargano”

5

Il governatore della Regione Puglia, il rifondarolo Nichi Vendola, ancora una volta in polemica con il Gargano e i garganici.

“Non voglio visitare gli stand del Gargano, non mi interessa questo territorio, io amo il resto delle province pugliesi”. Sono le dichiarazione a caldo di Vendola ad alcuni operatori del Promontorio presenti allo stand della Comunità Montana del Gargano, allestito al padiglione 7 della Borsa Internazionale del Turismo di Milano, appena conclusasi in quel di Rho Pero, nell’hinterland del capoluogo Lombardi. Il presidente della giunta regionale, forse per provocazione, forse perché motivato dagli “attacchi” dei giorni precedenti del presidente della Provincia di Foggia, Carmine Stallone, dell’Ente montano, Nicola Pinto, ha preferito ignorare l’invito a visitare l’esposizione garganica scegliendo di proseguire oltre e di prendere la via degli stand viciniori. Solo il saluto di rito al presidente del Parco Nazionale del Gargano, Giandiego Gatta, e via di corsa alla scoperta dell’offerta turistica delle regioni italiane. In precedenza, contattato da Enzo Pazienza, in rappresentanza del Coordinamento Amici di Paglicci, aveva accettato con simpatia il dono di un vasetto di “Aria Pura” di Rignano Garganico. Il giorno prima botta e risposta tra l’assessore regionale Massimo Ostillio e il presidente della Provincia di Foggia Carmine Stallone. Oggetto del contendere il presunto boicottaggio da parte della Regione Puglia nei confronti dello scalo aeroportuale di Foggia, quel “Gino Lisa” mai veramente decollato e che negli ultimi anni ha solo prodotto flop su flop. Stallone, nel corso della conferenza stampa della Puglia presso la Sala “Aquarius” della Bit, ha attaccato duramente Ostillio e la giunta Vendola per non aver fatto abbastanza per i voli da e per Foggia, che qualcuno, anche se non si è capito chi, vorrebbe non decollassero mai. Ostillio, dal canto suo, è rimasto sorpreso dei rimproveri del collega dell’Unione e ha provato a rispondere assicurando il pieno impegno del suo assessorato per il rilancio del “Gino Lisa”. E’ finita, quindi, con un gran polverone quella che doveva essere la manifestazione di presentazione dei nuovi progetti turistici della Puglia. Il dibattito che è seguito all’intervento di Stallone ha dato vita ad una serie di contro-dibattiti, che ha interessato gran parte della carta stampate presente.