The news is by your side.

Rodi Garganico. Posizioni discordi sui lavori di consolidamento delle ferrovie del Gargano.

10

E’ polemica sui lavori di consolidamento della tratta ferroviaria Foggia-Peschici-Calenella. Pomo della discordia un muro di contenimento di 120 metri che verrà realizzato in località Pineta Marzini.
Il muro avrà la funzione di proteggere dall’erosione del mare la costa rocciosa a picco sulla spiaggia sulla quale corre il binario. Ma, a quanto pare, agli ambientalisti quest’opera di sostegno proprio non va giù e ancor prima che venga posata la prima pietra attaccano:<<Anche se il muro ha ottenuto tutte le autorizzazioni l’impatto del muro lungo 120 metri e alto chissà quanto, sarà pazzesco>>. Queste le parole di Menuccia Fontana, responsabile della sezione Gargano dell’associazione ambientalista Italia Nostra. Per il Presidente della comunità montana del Gargano, Nicola Pinto, ex sindaco di Rodi Garganico, invece, i lavori della ferrovia non sarebbero prioritari: <<Rodi Garganico è un comune a rischio idrogeologico. Dal 2002 non arrivano finanziamenti. Mi chiedo se il consolidamento della strada sia prioritario rispetto ad altri interventi>>. Di tutt’altro parere l’attuale sindaco di Rodi che sostiene il progetto e risponde :<<Il progetto è stato approvato perché c’erano tutte le autorizzazioni. Gli ambientalisti devono intervenire quando si distrugge e non quando si protegge, e quel muro serve davvero perché oltre a proteggere la ferrovia protegge la costa>>.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright