The news is by your side.

E’ ufficiale il centravanti dell’Atletico Vieste sarà Elia Gravinese

6

L’ Atletico Vieste annuncia ufficialmente l’acquisto del bomber Elia Gravinese proveniente dal Castriotta Manfredonia, è stato il team manager Matteo Azzarone a darne la notizia:

“abbiamo chiuso la trattativa con Elia Gravinese, un acquisto per noi importante che darà più solidità al nostro attacco..ora ci apprestiamo a completare la rosa con alcuni juniores di valore”.

A breve anche l’annuncio del giovane Fabio Pappano proveniente dal Lucera..le trattativa sono in corso ma già c’è stato il si del presidente del Lucera Pitta.

La delusione del mancato acquisto di Francesco Cannarozzi ancora non viene sbollita dai tifosi..ma soprattutto dal presidente Spina Diana. Il team manager Matteo Azzarone insieme al tecnico Michele Mimmo hanno avuto carta bianca e quindi toccherà a loro puntellare al meglio un organico già abbastanza competitivo per il campionato di Promozione.

L’Atletico Vieste non inseguirà fantasmi e quindi questo calcio mercato potrebbe concludersi molto presto, la formazione della squadra viestana al momento potrebbe essere questa: Bua, Augelli Paolo, Sollitto, Pappano, Melchionda, Silvestri, Augelli Rocco, Ducange, Gentile, Gualano, Elia Gravinese o Scarano, manca tra i titolari un giocatore juniores, quasi certamente ricoprirà il ruolo di laterale sinistro e verrà acquistato dal Manfredonia calcio con la formula del prestito.

Saranno i giovani a contendersi i tre posti da titolare a loro riservati (2 del 88 ed 1 del 89) e quindi il bomber Francesco Azzarone e Nicola Cariglia non si possono certo ritenere esclusi dai giochi, questo anche per smontare alcune teorie che volevano proprio i viestani fuori dalla rosa.

Ora le attenzioni sono rivolte ai lavori che stanno per iniziare al “Riccardo Spina”..tutti si chiedono quanto dureranno..nel frattempo la società si è già organizzata per le gare ufficiali che saranno giocate al “Miramare” di Manfredonia grazie ad un elaborato meccanismo di calendari ed orari.

                                           Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright