The news is by your side.

PIANO COSTE: CIOCE CHIEDE INCONTRO A VENDOLA

9

Piano regionale delle coste – Cioce (Psdi) chiede un incontro urgente a Vendola, Introna, Minervini e Ostilio

Il vice presidente del Gruppo Unitario dei Socialisti alla Regione Puglia, Beppe Cioce e il segretario regionale del Psdi, Mimmo Magistro, hanno chiesto un incontro urgente al governatore Nichi Vendola, agli assessori al turismo, Massimo Ostillio, e al demanio, Guglielmo Minervini, e al coordinatore regionale del centrosinistra, Onofrio Introna, per chiarire i provvedimenti regionali in tema di gestione delle coste.
“Cari amici – affermano Cioce e Magistro – esprimiamo viva preoccupazione per il rischio di criminalizzazione dei concessionari demaniali, che rischia di ripercuotersi sul livello e la qualità del turismo balneare pugliese su cui tanto ha puntato la Regione Puglia. Il ritardo del piano regionale delle coste e l’inerzia di molti Comuni nella predisposizione degli accessi al mare, dei parcheggi e della pulizia degli arenili scarica oltre ogni limite sui privati le responsabilità pubbliche”.
“I provvedimenti regionali – continuano – danno la forte sensazione di norme punitive a senso unico nei confronti di chi, nel rispetto della legge, ha ottenuto concessioni demaniali e da decenni esercita la propria attività. Nonostante le assicurazioni dell’amico Minervini, le associazioni dei balneari negano di aver dato il loro assenso ai provvedimenti dal forte sapore demagogico. Vi chiediamo, pertanto, un incontro urgente per sgombrare il campo da equivoci”.
“Con l’occasione – concludono Cioce e Magistro – ribadiamo l’esigenza che sia ripristinato almeno un ufficio e sia potenziato il personale del Demanio Marittimo. A tal proposito rammentiamo che, circa tre anni fa, fu ipotizzato l’uso di una parte delle Guardie Giurate per il controllo delle coste”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright