The news is by your side.

La Fondazione Turati apre un ambulatorio per la prevenzione e la lotta al tumore alla mammella

12

Buone nuove per Vieste in materia di sanità.

A disposizione della popolazione femminile del nostro paese e di quella di tutto il comprensorio garganico infatti, verrà aperto nel giro di qualche settimana un ambulatorio di senologia clinica per la prevenzione e la detection dei tumori alla mammella.

Non si tratta di servizio sanitario nazionale, Asl o quant’altro;  si tratta di un servizio di idea e realizzazione privata a orientamento totalemtne pubblico.

Parliamo della Fondazione Turati di Vieste che, da un idea  del dott. Antonio Piccoli, direttore amministrativo della Fondazione, idea pienamente abbracciata dalla direzione generale di Pistoia,  il prossimo mese di Settembre aprirà il suddetto ambulatorio  dotato di tutte le strumentazioni e il personale tecnico necessario a farne un concreto ed efficiente punto di riferimento per tutte le donne che necessitano di tale servizio sanitario. A condurre l’ambulatiorio di senologia clinica sarà il dott. Nolasco,  senologo, già operante all’interno della Fondazione Turati dallo scorso Luglio, esperto di comprovata reputazione grazie alle esperienze in strutture quali l’Oncologico di Bari e l’Istituto Europeo di Milano. <<Vogliamo garantire a Vieste un’assistenza che manca.  Avendone la possibilità la nostra Fondazione si schiera ancora una volta dalla parte della cittadinanza di Vieste e, in questo caso anche di tutto il territorio garganico>>, così il dott. A. Piccoli, metre il dott. Nolasco continua:  <<Intendiamo offrire un’alternativa alla “migrazione forzata” di tante donne costrette a sostenere spostamenti stressanti e costi relativi anche solo per una visita di controllo>>.

Per il servizio è gia a disposizione un ecografo e un eco-colordoppler. Verrà garantita un’ assistenza anche post visita consigliando alle pazienti gli eventuali itinerari da seguire a seconda del caso in analisi. L’ambulatorio, che inizialmente aprirà due giorni a settimana, potrà divenire ricettivo durante l’intero arco della settimana a seconda delle richieste, richieste per le quali verà dedicata una linea telefonica specifica. Si permetterà così, a costi contenuti,  di abbattere le attuali lunghe liste d’attesa presso le altre strtture sanitarie che garantiscono il servizio.

Insomma, un valore aggiunto per il nostro paese che, una volta tanto potrà davvero vantarsi della suo sistema sanitario.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright