The news is by your side.

Incendio Vieste, il sindaco ‘occorre una riflessione’

25

"C'è bisogno di una riflessione più approfondita per capire i reali motivi che portano a tale distruzione, la rovina di un patrimonio umanitario, di un bene comune". E' amareggiata per l'accaduto il sindaco di Vieste Ersilia Nobile dopo le fiamme divampate la notte scorsa tra baia dei Campi e baia San Felice. Un ennesimo incendio che ha mandato in fumo oltre 100 ettari di macchia mediterranea e che distrutto una delle zone più belle del Gargano. "Mi sembra riduttivo – ha sostenuto Nobile – parlare di piromani, mi sembra anche inutile affermare che dietro ci sia il racket degli incendi, anche perchè stiamo parlando di aree già soggette ai vincoli del parco. "E' ancora presto per fare una conta dei danni -afferma il primo cittadino – voglio sottolineare la tempestività degli interventi: abbiamo svolto in maniera ottimale il piano di protezione civile. Fortunatamente le strutture ricettive non hanno subito alcun danno – aggiunge la stessa – ma questo ennesimo evento porta via una parte del Creato, un bene di tutti". Intanto già da ieri sera a Vieste l'emergenza era rientrata. Gli uomini del corpo Forestale dello Stato e dei Vigili del Fuoco in queste ultime ore stanno lavorando alacremente per completare l'opera di bonifica del terreni interessati dalle fiamme. Al momento, la situazione è tranquilla e non si registrano nuovi focolai, proseguono, però, le operazioni di monitoraggio di in tutta l'area.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright