The news is by your side.

I Ragazzi di Rodi Garganico scrivono (a cuore aperto) al sindaco D’Anelli

11

Niente divertimenti e strade rotte. I problemi di un paese d’incanto

Egregio signor sindaco,

le scrivo questa lettera per comunicarle dei problemi di questo paese. Manca molto di­vertimento per i ragazzi, non c'è un posto dove incontrarti con i tuoi amici e discutere in­sieme. Se ci fossero locali perla nostra gioventù che è abba­stanza poca, i ragazzi non si annoierebbero. Anche per i bimbi ci dovrebbe essere l'in­trattenimento nel parco giochi o dei piccoli mini club dove po­trebbero divertirsi. Adesso parliamo delle strut­ture presenti nel nostro paese che non sono agibili. Questo è un altro fatto importantissi­mo per il nostro turismo, per­ché se non trovano il posto per l'alloggio, non possono mai entrare nel nostro territorio. DavideMartella

 

Salve Carmine,

 

la chiamo così perché la considero un cittadino come noi anche se con qualche pri­vilegio in più, appunto perché è il Sindaco. Ma non crede che forse qualche privilegio in più spetterebbe anche a noi, citta­dini di questo bellissimo pae­se? Sì,dico bellissimo perché a me Rodi piace da impazzire: ha dei tramonti stupendi, un mare magnifico e si respira aria pulita. Ma oltre a questo non c'è niente, è vuoto di idee, di iniziative che aiutino que­sto paese a risollevarsi econo­micamente. E'vero, d'estate si aprono negozietti, si fanno spettacoli e i turisti si diverto­no ma a noi chi ci pensa quan­do tutti se ne vanno? Nessuno. Penso che voi non siete tan­to interessato alla qualità del­la vita nel nostro paese. Pro­prio voi che siete il sindaco do­vreste fare qualcosa per risve­gliare Rodi, che se continuia­mo così rischia di non risve­gliarsi più. Rodi prima veniva chiamato la "Perla del Garga­no", ma ora nessuno ci pensa più, anche perché i bei paesag­gi che si godevano sul nostro Promontorio non ci sono più, a causa degli incendi che han­no distrutto tutto quello che di bello c'era. E allora perché non salvaguardare il verde, gli animali e l'aria pulita e fre­sca che ci distingue tanto da quelle grosse città piene smog e sporco? C'è anche da dire che Rodi ha quattro chiese bellis­sime e antichissime che sono un vero patrimonio per questo piccolo e anche antico paese, ma purtroppo di queste chiese solo due sono aperte. Come al solito non si pensa ai poveri anziani che, in particolare d'inverno, non possono spo­starsi per arrivare alla chiesa più grande sempre aperta. Quindi la prego, se è possibile, di riaprire le altre due chiese, anche quella del Crocifisso che sta diventando una chiesa fantasma. Oltre a questo, mancano iniziative proprio per giovani, non c'è un centro di ritrovo, di divertimento dove tutti possa­no incontrarsi e fare amicizia. Ed è proprio a causa di questo "vuoto" che molti dei ragazzi di Rodi prendono delle brutte strade e spesso si rovinano la vita. La invito la sera a farsi un giro per alcuni viottoli di Rodi per vedere ciò che fanno i gio­vani, chissà forse si convin­cerà a fare qualcosa. E' anche vero che lei ha provveduto al­la costruzione del porto che speriamo ci frutterà qualcosa, ma che allo stesso tempo ci vie­terà di camminarci sopra, al­meno così dicono. Ora ho fini­to, ma la prego faccia qualco­sa per il nostro paese, non pro­metta per poi non mantenere, faccia risalire la china a que­sto paese, il suo paese, il nostro paese, perché è veramente bel­lo.

Anna Maria Coletta

 

Egregio signor Sindaco,

sono una ragazza di quindi­ci anni e il mio nome è Lucia. Le scrivo questa lettera per darle alcuni consigli per mi­gliorare la vita del nostro pae­se, offrendo maggiori servizi a coloro che ci abitano. Io credo che Rodi Garganico sia un paese bellissimo soprattutto per la presenza del mare, ma questo non basta. Ad esempio, Lei si preoccupa solo di far aprire locali, o chiamare can­tanti, creare serate piacevoli solo l'estate per attirare i turi­sti, per accontentare solo loro! Ma noi che ci viviamo tutto l'anno? E l'inverno… ? Niente! E' un mortorio, la sera si esce e non si sa dove andare e io pen­so che non sia giusto. Perché non fa costruire qualche strut­tura per i ragazzi dove poter passare il tempo libero? Io so­no ancora una ragazzina per poter dire con certezza i pro­blemi del mio paese, però pos­so solo dirle secondo la mia esperienza di dare lavoro a chi più ne ha bisogno, dal mo­mento che molte famiglie si spostano lasciando questo meraviglioso paese. Questo penso non sia un beneficio ma un enorme peggioramento della vita di Rodi. Migliora so­lo la gente che sta già bene. E' brutto vedere genitori che la­sciano momentaneamente i figli per potersi spostare, per lavorare e dargli da mangia­re. Questa è la cosa per me più importante. Oltre a questo, che è fondamentale, sarebbe bello far ristrutturar tutte le case nelle stradine più vecchie di Rodi. Ah, dimenticavo, secondo me ha sbagliato a iniziare un lavoro "pubblico" per lasciar­lo poi in sospeso. Sto parlando della zona "sotto il Castello", dove hanno iniziato a mettere i nuovi sedili, e poi hanno la­sciato il cantiere aperto, no­nostante si andasse incontro all'estate. Volevo invece con­gratularmi con lei per il porto che sta facendo costruire. E' proprio bello!Per questo gra­zie.

Fiduciosa di un su interes­samento, Le porgo distinti sa­luti.

Lucia delle Fave

 

Egregio signor Sindaco,

 le scrivo questa lettera per darle consigli per rendere più "giovane" il nostro bellissimo paese. Rodi, pur essendo mol­to accogliente verso i giovani turisti, manca di quel qualco­sa in più per farli divertire. Escludo che Rodi non sia di­vertente: c'è il mare, ci sono negozi particolari e durante il periodo estivo ci sono molte fe­ste popolari; ma manca qual­cosa per soddisfare i gusti gio­vanili. Per finalizzare ciò ci vorrebbe una discoteca e qual­che pub per rendere più vivo il paese. Un consiglio che potei dare è di ristrutturare il campo spor­tivo, facendolo apparire più curato con Z'erbetta sintetica ed eliminando il terreno scivo­loso. Per soddisfare alle richieste di turisti che molte volte mi hanno chiesto dove potevano trovare un negozio caratteri­stico di agrumi (frutti tipici di Rodi), bisognerebbe pensare ad aprire, nei punti strategici del paese, un negozietto di agrumi. Infine, una richiesta igieni­ca. Non ho mai visto un paese senza bagni pubblici e quindi è urgentissimo istallare questi ultimi che secondo me sono una cosa importante per l'i­giéne cittadina. Ora le porgo i miei più cor­diali saluti, e spero che le mie richieste possano essere utili per rendere più bello e acco­gliente il nostro splendido paese, Rodi Garganico.

Francesco Papagno

 

Caro signor Sindaco,

le scrivo questa lettera per comunicarle alcuni problemi che ci sono nel nostro paese. Lei è molto bravo per me. Però bisogna iniziare a fare qual­cosa in più per dare più turi­smo al paese. Queste estate c'è stato molto turismo solo per via degli incendi nei paesi vi­cini. Uno dei problemi è que­sto nel nostro paese: c'è un vec­chio quartiere che viene chia­mato sotto il castello. Lei Sin­daco lo stava facendo aggiu­stare però poi per tanti proble­mi i lavori sono stati interrotti e per me quei lavori devono es­sere finiti. Una cosa bella che stanno facendo nel paese è il porto. I lavori, meno male, lì procedono molto bene. Spe­riamo che continuino così. Marilena Miglionico

Caro Sindaco,

sono Marianna Loereglio, figlia del gestore del barPino's Caffe Restaurant.

Non vorrei essere indiscreta ma mi farebbe molto piacere se si  preoccupasse di far aggiu­stare le strade rotte sulla "Fon­tana'; di far costruire delle strutture dove i ragazzi possa­no passare del tempo, di dare vita a qualche centro benesse­re, una palestra, ecc. Oggi come oggi il tenore di vita si è abbassato molto e le persone riescono giusto giusto a soddisfare i loro bisogni. Se­condo me, dovrebbe far co­struire nei campi non sfrutta­ti un centro commerciale dove i prodotti hanno un costo mi­nore di quelli del supermerca­to e altri negozi… Per quanto riguarda l'am­biente, invece di lasciar mori­re tutto quel verde dovrebbe ammettere persone brave a la­vorare, per favorire una buo­na parola quando vengono i turisti. All'entrata del paese secondo me ci dovrebbe essere un messaggio di benvenuto, con un'immagine accogliente e bene in vista. Io sicuramente non sono molto soddisfatta di questo paese, ma in fin dei conti lo ac­cetto così come è!!!!

Marianna Lovreglio

 

Caro Sindaco,

volevo dirle che è molto bra­vo a gestire il nostro paese, però volevo darle dei consigli anche se sarà un po'difficile. Il nostro è un paese molto bello, però manca qualcosa. Per esempio noi ragazzi d'inverno non sappiamo che fare, visto che a Rodi non c'è neanche un pub o qualcosa per trascorrere il tempo. Secondo me, dovreste far aprire un cinema.., oppu­re una palestra e qualche altro luogo per fare sport. A Rodi c'è il calcetto però è solo per i ma­schi… perché non costruire un campo anche per noi femmi­ne, per formare una squadra femminile? Poi bisognerebbe aprire un parco dove gli anziani e i bam­bini piccoli possano andare, dei bagni pubblici, un par­cheggio e soprattutto "aggiu­stare" il paese. Un'altra cosa è la mancata salvaguardia del­l'ambiente. Il paese e le vici­nanze dovrebbero essere più controllati, per evitare situa­zioni come quelle di quest'e­state. Le consiglio di migliora­re il paese, farà felice tutta la cittadinanza.

Grazie. Michela Sinigaglie­


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright