The news is by your side.

Non vogliono andare in pensione: aumentano gli imprenditori over 70

22

Il 12,7% delle imprese individuali del capoluogo ha come titolari uomimi e donne che hanno compiuto i 70 anni.

Ci sono dati certi che demoliscono il luogo comune secondo il quale gli anziani sono solo un peso per la società. A raccoglierli è stata la Camera di commercio di Milano che, in un dossier, ha tracciato la mappa degli imprenditori over 70 presenti nel nostro Paese. Una mappa dai contorni ben definiti, che vanno da nord a sud senza soluzione di continuità, e numeri impressionanti: sono quasi 284 mila gli ultrasettantenni che hanno un'attività imprenditoriale e di questi oltre il 25 per cento è una signora. La maggior parte di questi imprenditori lavora nel comparto agricolo e in quello del commercio che insieme raccolgono l'85 per cento dei "nonni" che non ne vogliono sapere di andare in pensione. Anziani che lavorano nelle regioni del Nord Italia come in quelle del Meridione. In testa alla classifica delle città con il maggior numero di imprenditori che hanno superato i 70 anni c'è Roma, che conta 9.823 ditte individuali con un titolare dai capelli bianchi. Seguono a ruota Bari, Napoli, Padova e Foggia. Nel capoluogo dauno le imprese individuali il cui titolare ha più di 70 anni sono 6911, il 12.7% del numero complessivo delle ditte individuali. In questa classifica recitano un ruolo importante anche le donne. Sono ben 1935 le over 70 foggiane che continuano a lavorare, il 28% degli ultrasettantenni. Le ditte intestate a persone nate prima del 1936 nel 2002 erano 6568, nel 2006 sono aumentate fino a 6991, con un incremento, quindi, del 5.2%. Per molti anziani c'è l'orgoglio di continuare l'attività di una vita, per trasmetterla ai più giovani. Molti altri, invece, andrebbero volentieri in pensione, ma continuare a coltivare la terra o a gestire un negozio è l'unico modo per sopravvivere.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright