The news is by your side.

PAOLO BONOLIS SI ASPETTA UN FOGGIANO A “CIAO DARWIN” –

7

Spettatori o protagonisti? Questo è il dilemmaAnche stavolta c'è un foggiano che va in Tv nazionale… sono precisamente di Candela. Se vi capita una televisione a “portata di mano” il prossimo 23 ottobre alle ore 21, allora sintonizzatevi su Canale 5 perché ci sarò io, protagonista a “Ciao Darwin” (condotto da Paolo Bonolis) nella squadra degli intellettuali che si “scontrano” con gli ottusi. Raramente guardo la tv se non per telegiornali, dibattiti, inchieste e documentari. Questo programma non l'ho mai visto se non un paio di volte per caso…
Il 17 ottobre, sono sceso a Cinecittà da Trento, per un paio di giorni, per provare e registrare negli studi di Roma. Poi vedrò di fare una capatina anche a Foggia. Da quanto ho capito, è un modo ironico di individuare le varie specie umane fra il serio e il faceto. Spero di portare alta la bandiera della categoria, e quando pure sbaglierò, di reagire scherzosamente perché di un gioco si tratta. E pensare che proprio ultimamente stavo ascoltando spesso la canzone “Auditel family” di Caparezza, che tratta di famiglie e singoli italiani che si comportano con i loro pollici proprio come gli imperatori romani facevano con i gladiatori, relativamente sia alla tv che alle categorie di persone che la guardano.
Ebbene sì: sono incappato anch'io nelle maglie del piccolo schermo, anche se si tratta di una comparsata. Mi hanno detto che potrei essere sorteggiato per delle prove da fare personalmente.
Insomma: io vado per divertirmi, perché se proprio devo avere a che fare con la tv, preferisco avere un ruolo davanti alla telecamera e non da spettatore.
Auguro a tutti voi di prendere coscienza ogni volta, in ogni situazione, quando è il caso di fare gli spettatori e quando i protagonisti.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright