The news is by your side.

San Giovanni Rotondo, apre i battenti la Borsa sul turismo religioso

10

Oggi e domani si confronteranno esperti del settore.

Torna l'appuntamento con Au­rea, la borsa del turismo reli­gioso e delle aree protette. La borsa, che quest'anno taglia il traguardo della quarta edizione, avrà luogo oggi e domani nella sede del centro congressi della chiesa di San Pio a San Giovanni Rotondo, confermandosi come il più importante appuntamento, a livello nazionale e internazio­nale, dedicato al turismo reli­gioso. Si tratta – spiegano gli orga­nizzatori – di un'importante oc­casione di incontro tra domanda e offerta internazionale per co­struire un prodotto turistico in­tegrato, che sappia coniugare i valori dello spirito con quelli della natura, per promuovere si­ti e destinazioni italiane ed este­re di richiamo spirituale, per fa­vorirne la commercializ­zazione, con­tribuire alla destagionaliz­zazione e in­crementare le opportunità economiche dei territori interessati. Questa edi­zione darà vi­sibilità al nuo­vo modo di concepire un turismo che abbina sem­pre più spesso la fede alla sto­ria e alla cul­tura. Pur nella tradizionale vocazione di questo tipo di turismo «de­vozionale», la visita ai luo­ghi di fede è connessa a quello cultu­rale, sostenu­to da un biso­gno di ricerca delle testimonianze della cultu­ra e dell'arte. Il turismo religioso si presen­ta come fenomeno in continua evoluzione le cui prospettive vanno individuate nella capaci­tà di produrre una nuova cul­tura del viaggio che sappia co­niugare le attese dei singoli in­dividui attraverso le proposte dei tour operator e le competen­ze territoriali ed ecclesiali. È quindi il binomio tra interesse religioso e l'attenzione per la componente paesaggistica e cui­turale del territorio la chiave di lettura per comprendere l’importanza e le potenzialità di que­sto particolare segmento di mer­cato che muove decine di milioni di persone in tutto il mondo, con­tribuendo alla destagionalizza­zione dei flussi turistici. Organizzata da Spazio Eventi, «Aurea 2007» consolida il suo ruolo nel panorama delle borse di settore. In questo quadro, in­fatti, si inserisce la recente col­laborazione siglata con Bit 2008 (borsa internazionale del turi­smo) e quella avviata con lo Spi, il segretariato pellegrinaggi Ita­liani. «La collaborazione con Au­rea – ha dichiarato don Luciano Mainini, segretario generale dello Spi – nasce da una scelta maturata nell'interesse del set­tore che vede in questa mani­festazione un osservatorio privilegiato per il turismo religioso». Per Fabio Maioc­chi, direttore generale Expocts, so­cietà organiz­zatrice di Bit, «La collabora­zione con Au­rea può ulte­riormente ar­ricchire il con­testo di un'of­ferta turistica internaziona­le di grande valore aggiun­to quanto a contenuti reli­giosi e cultu­rali". Non a caso Aurea punta sempre più a far emer­gere e dare ri­sposte concre­te alle nuove esigenze di un segmento complesso in continua evoluzione che, insie­me alla spiritualità e alla ricerca del benessere interiore, vede, nel contempo, protagonisti di uno stesso percorso, cultura, storia, ambiente. Quest'anno sarà ca­ratterizzata da due distinti wor­kshop: uno rivolto alla domanda nazionale, espressa da animato­ri parrocchiali e incaricati dio­cesani per i pellegrinaggi e dai cral delle aziende italiane più importanti; l'altro dedicato alla domanda internazionale.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright