The news is by your side.

Presentato dossier Caritas sull’immigrazione

11

La Puglia sta vivendo una sorta di radicamento dell'immigrazione con oltre 70.000 cittadini stranieri regolari e Foggia è la seconda provincia, dopo Bari, ad accoglierne il più alto numero, pari a 17 mila.Il dato emerge dal XVII rapporto sull'immigrazione della Caritas/Migrantes, presentato questa mattina nell'auditorium della Biblioteca provinciale. Dal dossier risulta inoltre che la provincia di Foggia sia quella con la più bassa percentuale di minori e di visti rilasciati per motivi familiari. Che il fenomeno migratorio non dipenda dal ricongiungimento familiare è confermato anche dai dati riferiti alla percentuale di donne, la più bassa della regione. In merito agli inserimenti lavorativi le cifre cambiano, in questo caso la provincia di Foggia è in testa alla classifica regionale con 2443 nuovi assunti, 565 in più rispetto alla provincia di Bari. Nonostante il consistente aumento di assunzioni di lavoratori stranieri, pari a 12.642 a livello regionale, la Puglia continua ad essere un fanalino di coda con una percentuale del 2% sul totale dei soggiornanti in Italia. Tornando alla provincia di Foggia, in base alle iscrizioni alla Camera di commercio, emerge che la nazionalità più rappresentata è quella marocchina seguita con notevoli scarti da Senegal, Cina, Serbia, Albania e Pakistan. La Romania, da poco entrata nella comunità europea, è invece il principale Paese di provenienza dei 1831 alunni stranieri presenti in Capitanata.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright