The news is by your side.

Vieste, 3° congresso sezionale di Forza Italia il comunicato ufficiale

8

Nella giornata di domenica 11 novembre, presso la Sala Convegni dell’Hotel Falcone di Vieste, si è svolto il 3° congresso sezionale di Forza Italia nell’ambito della stagione congressuale che sta interessando il movimento azzurro di Silvio Berlusconi e che prevede il rinnovo e la nomina dei nuovi  quadri dirigenti ad ogni livello territoriale.Presenti nell’occasione il coordinatore provinciale di Forza Italia Sen. Carmelo Morra, il consigliere regionale Lucio Tarquinio, il presidente provinciale dei circoli Liberal, Avv. Aldo Teta, il Coordinatore del collegio Gargano nord di FI Raffaele Vigilante, il commissario sezionale uscente on. Domenico Spina Diana ed il Sindaco di Vieste Ersilia Nobile.
Ai lavori congressuali ha assistito una folta schiera di iscritti del movimento.
Come da programma si è proceduto al rinnovo delle cariche direttive in seno all’organizzazione locale degli azzurri. E’ stato eletto neocoordinatore di Fi Vieste, Raffaele Zaffarano, 52 anni, geometra, attuale assessore alle attività produttive dell’amministrazione in carica. L’elezione è avvenuta per acclamazione rappresentando la sua designazione espressione di volontà unitaria dell’intero partito senza distinzione alcuna.
Si è proceduto altresi al rinnovo del Consiglio Direttivo con le designazioni di 12 membri (6 effettivi+6cooptati) nelle persone di Azzarone Carmine, Masanotti Gennaro, Rosiello Giovanni, Cimaglia Giuseppe, Vieste Michela (responsabile locale azzurro donna), Iannoli Lucia (responsabile juniores), Spina Diana Lorenzo, Papagni Giuseppe, Prencipe Giorgio, Notarangelo Gaetano, Ersilia Nobile, Pecorelli Pasquale.
In vista dell’imminente congresso provinciale si sono designati 8 delegati che rappresenteranno in quell’assise la sezione di Vieste degli azzurri.
La designazione di Raffaele Zaffarano è stata preceduta da un’ampio ed articolato dibattito, svoltosi in un’ atmosfera di distensione in seno al movimento. Il Sindaco Ersilia Nobile ha espresso oltre che l’apprezzamento per la designazione di Zaffarano alla guida del partito, anche il compiacimento per la conclusione unitaria del congresso, la quale rappresenta un segnale inequivocabile di unità non solo in un momento delicato per la città in relazione a recenti episodi di microcriminalità, ma anche in relazione alle scadenze elettorali prossime (Provinciali, ad esempio), che richiedono strategie con il segno impresso dell’unità e della saldezza in Forza Italia.
Parole di elogio sono state espresse all’indirizzo del neo designato anche dal commissario uscente di Fi, l’ex Sindaco ed onorevole Domenico Spina Diana, il quale, riconoscendo in Zaffarano il miglior garante della sintesi ritrovata, ha auspicato un’organizzazione del movimento il più articolata possibile tale da costituire reale ponte fra partecipazione popolare, iscritti,organi del partito, gruppo consiliare. Amministrazione e Sindaco, tutta in direzione di un ulteriore consolidamento della presenza azzurra nell’ambito cittadino.
Critiche reiterate al centrosinistra ed alla Regione Puglia sono pervenute da Raffaele Vigilante, coordinatore azzurro del collegio garganico, che ha auspicato una forte azione di rilancio della strategia del movimento, volta alla riconquista di Regione e soprattutto della Amministrazione Provinciale il cui rinnovo scade la primavera prossima.
Il neocoordinatore Raffaele Zaffarano ringraziando la platea per l’investitura plebiscitaria ha sottolineato l’impegno suo personale e dei nuovi organi dirigenti a garantire l’unità e l’ulteriore consolidamento del movimento nell’ambito cittadino. Tra gli obiettivi principali, Zaffarano ha sottolineato la necessità di articolare l’organizzazione interna in modo da rispecchiare la domanda di giovani, imprenditori, categorie vecchie e nuove ad essere rappresentati in seno ad un grande movimento popolare come Forza Italia. Così come -ha rimarcato- “non mancherà attenzione a quelle formazioni che si stanno formando nell’alveo politico interno o  immediatamente prossimo a Forza Italia quali Circoli delle Libertà, Fondazione Liberal, Circoli del Buon Governo ecc”.
Tra le prime iniziative in programma vi è la partecipazione di Forza Italia Vieste alla grande iniziativa di raccolta delle firme “per mandare a casa Prodi”, mobilitazione in atto in tutto il movimento azzurro nazionale e su ferrea determinazione del Presidente Silvio Berlusconi. 500mila sottoscrizioni per sottolineare ciò che la maggioranza degli italiani pensa, ovvero che prima ci si libera del pesante fardello prodiano e meglio sarà per tutti.
Il congresso sezionale giunge a coronamento di una campagna di iscrizioni 2007 che ha registrato il record di adesioni a Forza Italia Vieste (ben 864 iscritti), conferendo alla formazione azzurra il ruolo di forza politica più partecipata nell’ambito cittadino. Il dato si rivela perfettamente in linea con la tendenza nazionale che segna per Forza Italia un invidiabile incremento di consenso e di iscritti. Per Zaffarano non poteva non esserci miglior contesto per iniziare un cammino che resta comunque impegnativo.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright