The news is by your side.

TASSE IN PUGLIA, VERSO L’AUMENTO DI IRAP E IRPEF

3

Solo venerdì prossimo la giunta regionale pugliese deciderà se aumentare o meno le tasse di sua competenza per far quadrare i conti del bilancio. La strada è in salita e dall'ultima seduta è emerso che l'unica via per riportare i conti in ordine, allo stato attuale, è aumentare le addizionali Irpef e Irap insieme.Dovrebbero essere cittadini e imprese dunque, con le dovute esenzioni per i redditi bassi nel caso dell'Irpef, a dover aiutare le casse regionali a risalire la china. Ma c'è una carta che la Puglia vuole giocarsi ed è la possibilità che il Governo centrale possa inserire nella Finanziaria una norma che consenta alle regioni in rosso sulla sanità (come la Puglia) di ripianare in tre anni il deficit accumulato. L'assessore alla Salute Alberto Tedesco – riferisce l'assessore regionale alle Finanze Francesco Saponaro – ha ottenuto rassicurazioni in merito da Roma dal responsabile per il Mezzogiorno di palazzo Chigi Francesco Boccia. La giunta Vendola, intanto, in oltre tre ore di lavoro ha approvato il disegno di legge di disciplina igienico-sanitaria delle piscine ad uso natatorio e quello che istituisce i distretti rurali ed agroalimentari di qualità. Approvato anche il testo di riordino della disciplina sugli agriturismi.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright