The news is by your side.

VENDOLA SPERA DI ESSERE SALVATO DA BERLUSCONI SUI RIFIUTI?

9

"Prendiamo atto che Rifondazione Comunista, prima l’assessore Losappio, ora il Presidente Vendola, auspicano che la Regione Puglia venga commissariata dal Governo Berlusconi che,siamo certi, da oggi in poi, sarà additato dalla Giunta Vendola, come colpevole passato presente e futuro di tutte le sciagure della Puglia firmate centrosinistra.
Quel che il Presidente oggi chiede al Governo Berlusconi, ossia i fondi per fronteggiare l’emergenza rifiuti nel Salento, è stato lo stesso Vendola a renderlo impossibile quando, a gennaio scorso, decise incoscientemente di chiedere al Governo Prodi di passare dalla gestione commissariale alla gestione ordinaria del ciclo dei rifiuti.

Dicemmo allora e ripetiamo oggi che quella decisione fu incosciente proprio perché l’emergenza non era e non è finita, quel che è finito è lo stanziamento di fondi statali per fronteggiare l’emergenza. Il Governo nazionale, quindi, non può stanziare quei soldi perché lo stesso Vendola ha stabilito così.

Certo il Presidente potrebbe ammettere che l’emergenza per le sue responsabilità e per i suoi ritardi è ancora in corso, e chiedere al Governo di essere nuovamente commissariato.

Potrebbe in alternativa anche approvare il nostro emendamento che da ormai due anni viene bocciato da lui e dalla sua maggioranza, ma che ripresenteremo alla prima occasione, nel quale indichiamo anche dove e come il Governo regionale può reperire i 5 milioni di euro da stanziare in favore dei Consorzi di Comuni per compensare gli aumenti delle tasse di smaltimento dei rifiuti. Aumenti che, lo ricordiamo ma siamo certi che il Presidente lo sappia bene, nel Bacino Lecce 2 sono dovuti non solo e non tanto al fatto che gli impianti non sono ancora pronti per i ritardi del Commissario Vendola, ma anche e soprattutto all’inutile, costoso e strano passaggio di biostabilizzazione presso lo stabilimento della Sud Gas di Poggiardo, voluto da Vendola e che da solo fa aumentare i costi di smaltimento in quel Bacino di 6 milioni di euro l’anno. Costi che assurdamente ora gravano sugli incolpevoli cittadini.

Finché a Palazzo Chigi c’era Prodi Vendola e i suoi assessori sono andati in Conferenza Stato Regioni solo a prendere il caffè, senza chiedere mai neanche un euro per la Puglia e riuscendo anche a perdere i soldi che erano destinati alla nostra regione. Adesso che c’è Berlusconi Vendola vorrebbe che Palazzo Chigi fosse un Bancomat pronto a dare soldi in qualsiasi momento e, se quei soldi non dovessero arrivare, magari dirà che il Governo Berlusconi non pensa alla Puglia e al Sud per colpa della Lega. Se Vendola comincerà a frequentare la Conferenza Stato Regioni non solo per prendere il caffè, avrà modo di imparare tante cose e di instaurare con il Governo centrale quella proficua collaborazione che lui stesso ha auspicato nei giorni scorsi".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright