The news is by your side.

Eden V, la Provincia dispone lavori urgenti di bonifica sul litorale di Lesina

59

L’intervento nel sito del relitto della Eden V è stato disposto dall’assessore provinciale all’Ambiente Stefano Pecorella L’Amministrazione provinciale si farà carico degli interventi urgenti di bonifica del litorale di Lesina interessato dagli sversamenti di emulsioni oleose provocati dal peggioramento delle condizioni di equilibrio del relitto ‘Eden V’. L’intervento, sollecitato dalla Prefettura di Foggia e dalla Capitaneria di Porto di Manfredonia, è stato disposto nel pomeriggio di ieri dall’assessore provinciale all’Ambiente Stefano Pecorella, dopo la comunicazione relativa ad un notevole aggravamento delle condizioni dell’imbarcazione posta sotto sequestro dell’Autorità Giudiziaria da oltre un anno.
“Le istanze per un rapido intervento di bonifica – spiega l’assessore Pecorella – sono state inoltrate all’Amministrazione provinciale dalla Capitaneria di Porto di Manfredonia, che a sua volta ha provveduto ad informare la Procura della Repubblica di Lucera, da cui abbiamo avuto formale autorizzazione ad avviare gli interventi di bonifica”. Lo sversamento di emulsioni oleose, così come rilevato dalla Capitaneria di Porto, costituiscono un concreto pericolo di inquinamento ambientale per il litorale di Lesina. “Da parte nostra – aggiunge Stefano Pecorella – abbiamo provveduto rapidamente ad informare della situazione la Protezione Civile, il ministero della Salute e la Regione Puglia, istruendo contestualmente tutte le pratiche per l’avvio della bonifica del sito inquinato”.
La Provincia di Foggia, già lo scorso anno attuò sul litorale di Lesina un simile intervento. La bonifica del sito consisterà nel pompaggio e nell’asportazione delle emulsioni oleose contenute all’interno del relitto dell’imbarcazione, attuando anche interventi via mare attraverso il posizionamento di elementi galleggianti finalizzati a scongiurare una diffusione marina del materiale inquinante. “La condizione del relitto ’Eden V’ – rileva l’assessore provinciale all’Ambiente – è ormai un costante pericolo ambientale per il litorale di Lesina e per l’intera Capitanata. La situazione giudiziaria legata alla nave non ci consente purtroppo di poter esercitare una competenza diretta sulla questione. Tuttavia, come dimostra la nostra solerte azione, l’Amministrazione provinciale mantiene alta la sua vigilanza su ciò che attiene questa vicenda, assumendosi l’onere di intervenire per preservare l’integrità ambientale di un’area importante, anche sotto il profilo turistico, della Capitanata”.
(Il Grecale-)


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright