The news is by your side.

Vieste – A SETTEMBRE I SOCIALISTI PER IL “REFORMIST PRIDE”

22

Riscrivere una ”Carta” dei riformisti e del socialismo liberale per il prossimo decennio. E’ l’ obbiettivo del segretario socialista Riccardo Nencini che sta organizzando a Vieste, fra il 19 e il 21 settembre prossimi, il ”Reformist pride” evento al quale sono stati invitati tutti i leader nazionali ed una pattuglia di intellettuali socialisti in una tre giorni dedicata alle grandi questioni aperte della sinistra italiana.

Un appuntamento che coronerà un mese di piena attività politica, con il leader socialista che ha sfruttato le vacanze per imprimere una ulteriore spinta organizzativa e politica al partito. Prima un tour con una serie di incontri in luoghi simbolo dei drammi italiani: in Toscana per ricordare la figura e l’impegno di Piero Calamandrei; a Reggio Emilia dove la città conserva la memoria dei "suoi morti": 5 giovani perirono nell’estate del ’60 sotto i colpi della polizia del governo Tambroni.

Poi in Sicilia per manifestare la più profonda indignazione all’offesa di un Sindaco ignorante alla memoria di Giuseppe Garibaldi. Ed ancora incontri alla scoperta di un’Italia dove le eccellenze , tecnologiche, culturali ma anche di impegno per una nuova dimensione sociale, economica e civile, devono essere conosciute e valorizzate.

Poi il 2-3 settembre a Roma il convegno nazionale organizzato da Socialisti e UDC di Cesa e Casini sulla riforma della giustizia che verrà aperto da Giuliano Vassalli e che vedrà la partecipazione dell’attuale Ministro Alfano, nonché di Magistrati ed esperti del mondo giuridico.

Un’ estate piena per Nencini e il gruppo dirigente uscito dal congresso, teso a ricreare le condizioni di rilancio programmatico e politico di un partito che vuole riprendere nelle sue mani il testimone del socialismo e del riformismo italiani.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright