The news is by your side.

CRISI IDRICA AGRICOLTURA, ALLARME ASSOCIAZIONI

18

Confagricoltura, Cia e Coldiretti lanciano l’allarme sullo stato dell’agricoltura pugliese.
L’economia agricola è al collasso: non piove da quasi quattro mesi, nei campi scarseggia l’acqua, e se la vendemmia può dirsi in gran parte salva e’ grazie all’utilizzo dei pozzi artesiani. Ma a rischiare adesso sono le colture come uliveti e frutteti.
Gli invasi registrano il minimo storico: quanto basta per garantire l’acqua per uso civile, anche se non si escludono riduzioni nell’erogazione idrica se non dovessero mutare le condizioni climatiche.
La situazione viene costantemente monitorata dal comitato per il coordinamento della risorsa idrica.
In un comunicato la giunta lucana ha fatto sapere che, d’intesa con i vertici regionali pugliesi, nei prossimi giorni procederà con una ulteriore riduzione della erogazione, che avverrà in maniera graduale per non creare disagi alle colture.
Forti preoccupazioni sono state espresse della Coldiretti, che non esclude il ricorso alle procedure per lo stato di calamità naturale.
Verra’ chiesto alla regione Puglia di mettere in piedi un piano di risparmio delle risorse idriche.
Ma viene anche richiesta l’apertura di un tavolo per affrontare la situazione strutturale, che consideri una maggiore razionalizzazione delle risorse idriche a tutti i livelli, seguendo le maggiori priorità: civile, agricoltura, altre attività produttive.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright