The news is by your side.

Papilloma, vaccinato il 70% delle dodicenni pugliesi

20

L’annuncio fu dato l’8 marzo nella giornata della donna. Ieri la comunicazione dei primi dati da parte del governatore Nihi Vendo- la e dell’assessore Alberto Tedesco. E partita e procede con esiti del tutto positivi la campagna di vaccinazione contro l’Hpv. Si tratta del Papilloma virus capace di indurre quelle trasformazioni cellulari che conducono al tumore della cervi- ce uterina. La vaccinazione, che ha una copertura di 5 anni, è indicata per le giovani donne. La Regione, con i 6 milioni di euro disposti dal governo nazionale, ha deciso la somministrazione gratuita del vaccino alle l2enni (nate nel ‘97). A queste ragazze è arrivata una lettera con l’invito i recarsi nei centri di vaccinazione. Lo slittameno dei tempi di un anno (rispetto alle previsioni dell’ex ministra Livia Turco) ha consentito di trovare più risorse a disposizione per l’avvio. Di qui la decisione di estendere la gratuità del vaccino anche alle l3enni. Tutte le altre donne, dai 13 ai 25 anni, potranno immunizzarsi acquistando il vaccino a 82 euro, il prezzo di costo ottenuto dalla Regione dopo la gara pubblica (in farmacia costa 180). Vanno somministrare tre dosi nell’arco di sei mesi. Finora è stato vaccinato il 70% delle l2enni (10.500 ragazze). Alla conferenza stampa hanno partecipato Fulvio Longo dell’ufficio prevenzione e Cinzia Germinario dell’Osservatorio epidemiologico. Vendola ha sottolineato che «la Puglia è al primo posto per pratica vaccinale». Ha annunciato l’arrivo della «certificazione di qualità» per tre strutture: il reparto senologico (diretto dalla dottoressa Ancona) e la neurologia (dottoressa D’Aprile) dell’ospedale San Paolo di Bari, e l’Osservatorio epidemiologico.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright