The news is by your side.

Ospedale&Appalti/ il Pg chiederà la condanna di Tarquinio e Cardinale

27

La Procura generale pare intenzionata a chiedere ai giudici della prima sezione penale della corte d’appello di Bari la condanna di Lucìo Tarquinio, esponente di Forza Italia, consigliere regionale, già vicepresidente del consiglio regionale; e Nicola Cardinale ex direttore generale degli Ospedali Riuniti, condannati in primo grado a 3 anni e 6 mesi per turbativa d’asta per l’appalto per la vigilanza nella cittadella ospedaliera.  Secondo l’accusa, Tarquinio nel 2004 esercitò pressioni su Cardinale perchè favorisse la cooperativa di vigilanza «133» nell’assegnazione dell’appalto. Il sostituto procuratore generale Angela Tomasicchio ha iniziato ieri pomeriggio la requisitoria, parlando per mezz’ora: proseguirà oggi e considerato quanto detto ieri è presumibile che concluderà chiedendo la condanna di gran parte degli imputati. Poi prime arringhe difensive che proseguiranno anche nell’udienza di fine mese quando sarà emessa la sentenza d’appello. In primo grado, il 27 febbraio 2007, i giudici della prima sezione penale del Tribunale di Foggia condannarono tutti i 9 imputati, a pene oscillanti da 2 a 4 anni, per i due distinti filoni dell’inchiesta. L’operazione denominata «Vigilantes» di Procura foggiana e Guardia di Finanza scattò il 13 dicembre del 2005 con l’arresto di 8 imputati (tutti tranne Caputo) posti ai domiciliari sino al 24 febbraio 2006, quando tornarono in libertà.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright