The news is by your side.

A Rignano Garganico in progetto itinerario della memoria per Grotta Paglicci

21

Un unico percorso archeologico per valorizzare un patrimonio di inestimabile valore per il Gargano, e non solo, potrebbe essere realizzato grazie ad un progetto dell’amministrazione comunale di Rignano Garganico. L’itinerario della “memoria” unirebbe il sito paleolitico di Grotta Paglicci, il Dolmen della Piana della Madonna di Cristo, la Cappella rurale della Madre di Cristo e la mostra-museo di Grotta Paglicci, non dimenticando l’area ambientale ed archeologica di “Cento Pozzi”, dolina carsica “adottata” dall’Ente parco, percorso archeologico che unirà il sito paleolitico di Grotta Paglicci, il Dolmen della Piana della Madonna di Cristo, la Cappella rurale della Madre Di Cristo e la mostra- museo di Grotta Paglicci in paese, non dimenticando l’area ambientale ed archeologica di “Cento Pozzi”, dolina carsica adottata dal Parco Nazionale del Gargano. Il finanziamento di oltre un milione e mezzo di euro verrebbe garantito nell’ambito del Piano strategico di Area vasta “Capitanata 2020” ed è stato presentato d’intesa con il Parco Nazionale del Gargano e il Ministero per i Beni e le attività culturali (Soprintendenza archeologica della Puglia). L’idea, presentata già da diversi anni dall’archeologa Anna Maria Ronchitelli, è stata voluta per valorizzare un’area che ha restituito reperti che vanno dai 500.000 anni fa ai giorni nostri (e con i quali si è ricostruita la storia degli antichi garganici, pugliesi e meridionali in generale). Il problema della valorizzazione del sito paleolitico resta un…problema in quanto la mancanza di fondi e la ricerca delle priorità anche nell’ambito di un piano di area vasta risulta davvero difficile da sancire, considerate le tante altre priorità di un territorio che altre esigenze più pressanti e in second’ordine all’archeologia come fonte di attrazione turistica.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright