The news is by your side.

Diga di Occhito/ Niente pericolo alghe

27

L’assessore alle Politiche della Salute, Tommaso Fiore, ha tenuto ieri la riunione del Tavolo Tecnico Interistituzionale per monitorare il fenomeno della presenza dell’alga Planktothrix rubescens nell’invaso della diga di Occhito (Foggia). Alla riunione hanno partecipato l’assessore Onofrio Introna (Opere Pubbliche), dirigenti della Regione, l’Acquedotto Pugliese, la Protezione Civile Regionale, la Prefettura di Foggia, la Provincia di Foggia l’Autorità di Bacino, il Consorzio di bonifica della Capitanata, l’ARPA, l’OER(osservatorio epidemiologico regionale), la Asi di Foggia. Gli ultimi dati disponibili confermano che i livelli di microtossine presenti nell’acqua sono notevolmente al di sotto della soglia di allarme fissata dall’OMS. Nonostante l’esposizione ai cianobatteri costituisca un evento stagionale e, pertanto, non determina le condizioni per una esposizione cronica della popolazione, la cabina di regia ha deciso di continuare l’operazione di monitoraggio dell’invaso e dell’acqua miscelata effettuando campionamenti ogni 48 ore in base al protocollo fissato tra ARPA e Asl FG con l’ausilio dell’Istituto Superiore di Sanità. Il Tavolo, nel continuare l’azione di costante osservazione, valuterà l’effettuazione di uno studio ambientale, unitamente alle Regioni limitrofe, per individuare le cause della proliferazione algale e determinare le possibili soluzioni. il tavolo si è aggiornato al 9marzo.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright